Ancelotti su Galliani: “Il migliore di tutti, dirigente inarrivabile”

Ancelotti su Galliani: “Il migliore di tutti, dirigente inarrivabile”

Le dichiarazioni dell’ex tecnico rossonero

di Redazione Il Milanista

MILANO – In occasione del suo sessantesimo compleanno, l’ex allenatore del Milan Carlo Ancelotti ha rilasciato un’intervista al quotidiano Il Corriere dello Sport. “Re Carlo” si è soffermato su tre persone che hanno ricoperto ruoli fondamentali nella sua carriera: Liedholm, Sacchi e Galliani.

SU LIEDHOLM E SACCHI – “Liedholm era sempre calmo, imperturbabile, affrontava le situazioni con la serenità e risolveva le questioni con l’ironia. In quattro o cinque anni l’avrò visto arrabbiato un paio di volte. Arrigo invece ha spesso ceduto alla tensione, per sua stessa ammissione. Io ho preso da Liedholm: gli anni e le esperienze mi hanno reso più consapevole”.

SU GALLIANI – “Il più forte di tutti. Con lui ho avuto anche discussioni violente, ma è stato fondamentale in ogni momento della mia avventura al Milan. Protezione, mediazione, considerazione. Per un allenatore il dirigente ideale, inarrivabile”.

CLICCA QUI >Intanto, che colpo di Maldini: 45 milioni e si chiude subito!

Un milanista vero fa colazione con caffè e Gazzetta! Risparmia il 50% sull’edizione digitale!
Segui il Milan ogni giorno con l’edizione digitale della Gazzetta dello Sport a 9,99 al mese anziché 19,99.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy