acmilan.com | Rassegna stampa rossonera del 21 gennaio 2021

La rassegna stampa a tinte rossonere del 21 gennaio 2021, fornita da acmilan.com, sito ufficiale del Milan.

di Redazione Il Milanista
acmilan.com | La Rassegna Stampa rossonera di oggi
Milan, la rassegna stampa del 21 gennaio 2021

MILANO (fonte: acmilan.com) Con la pubblicazione delle notizie della rassegna stampa quotidiana, AC Milan non intende in alcun modo avallarne o confermarne la veridicità.

PIOLI HA PIÙ SOLUZIONI, E CON MANDŽUKIĆ… (Gazzetta dello Sport)
Il Milan ha puntato sull’usato sicuro, Mandžukić, occhi di tigre. Solo 10 partite dalla Juve in poi? Anche di Ibra si sospettava che l’America l’avesse imborghesito, invece è stato il moltiplicatore della boyband rossonera. L’Inter segna di più, ma il Milan prende meno gol degli avversari. Questione di equilibri.

TOMORI, AGGRESSIVO E VELOCE (Gazzetta dello Sport)
Lo manda Frank Lampard. Lo voleva Carlo Ancelotti, lo spazio gli è stato provvisoriamente tolto da Rüdiger e Thiago Silva. Fikayo Tomori insomma arriva al Milan con referenze ottime. Potrebbe presentarsi a Milano in serata, o al massimo domani, ci sono alcuni dettagli da sistemare ma la strada è segnata.

IL MILAN NON SI FERMA (Corriere dello Sport)
Il club rossonero regala a Pioli un centrale in più, ecco anche Tomori. Dopo Mandžukić c’è il difensore: arriverà in prestito dal Chelsea con riscatto inferiore ai 20 milioni. Mancano soltanto le firme per il terzo colpo del mercato invernale, uno per ruolo. E ora caccia a Firpo.

MEÏTE: “DESAILLY? DEVO CRESCERE” (Corriere dello Sport)
Presentazione fa rima con paragone e Meïte non si sottrae: “Posso essere solo onorato quando mi si avvicina a Desailly che è stato un grande giocatore, però io devo ancora scrivere la mia storia. Qui al Milan mi sono sentito subito in famiglia, per la mia vita questa è un’occasione fantastica”.

MEÏTE: “AIUTO I ROSSONERI A RESTARE IN VETTA” (Tuttosport)
L’ex granata a ruota libera: “Al Torino le cose non andavano bene, vincevamo poco. Dal punto di vista mentale non è stato facile. A me piace molto il modo di giocare di Pioli. In questa squadra si muovono tutti tanto e a me questa cosa piace. Fin dal primo allenamento mi sono trovato subito bene”.

Meité in azione nella sfida tra Cagliari e Milan
Meité in azione nella sfida tra Cagliari e Milan

ALL’INFERNO E RITORNO (Tuttosport)
13 mesi fa a Bergamo il punto più basso dell’avventura di Pioli: cinque gol dell’Atalanta. Sabato a San Siro, di nuovo contro la Dea, i rossoneri si giocano invece il titolo di campioni d’inverno. In panchina ci sarà Mandžukić e sarà a disposizione Kjær. Il danese è un emblema delle capacità di riscatto del Milan.

MANDŽUKIĆ SCALPITA (Corriere della Sera)
Mario Mandžukić scalda i motori. Ieri ha giocato 60 minuti nella prima partitella con i compagni, un test contro la Primavera. Sta bene, assicura chi era presente. Oggi alle 14.00 la presentazione ufficiale. Maldini intanto non si ferma: Tomori è in arrivo, c’è finalmente l’intesa con il Chelsea per il diritto di riscatto a 22-23 milioni.

IL DERBY MENEGHINO DI MARTEDÌ (Il Giorno)
Si disputerà martedì 26 gennaio alle 20.45 (diretta su RaiUno) il Derby Inter-Milan, valido per i Quarti di Coppa Italia. La stracittadina aprirà il programma: mercoledì alle 17.45 sarà il turno della gara fra l’Atalanta e la vincente di Lazio-Parma, mentre Juventus-SPAL si giocherà il 27 gennaio alle 20.45, con Napoli-Spezia il 28.

FIRPO AVANZA VERSO MILANO (Gazzetta dello Sport)
Il primo passo per Junior Firpo il Milan lo ha fatto ufficialmente ieri, nella conference call con i dirigenti del Barcellona. L’offerta per il prestito di 6 mesi del mancino di origine dominicana è di 500 mila euro, contro il milione chiesto dai blaugrana. La trattativa è bene avviata, ma bisognerà attendere la prossima settimana.

LA CAPOLISTA SPENDE POCO MA BENE (Il Giorno)
Minima spesa, massima resa. Il Milan, oltretutto, è l’unica delle grandi ad essersi mossa sul mercato. Il Milan c’è, ha voglia di continuare a sorprendere e lo fa con un mercato oculato, con pochi soldi spesi ma per i giusti rinforzi. Non ci sono acquisti a titolo definitivo, ma i rossoneri sono pronti a chiudere anche per Tomori.

>>> E intanto Elliott vuole sognare in grande, tra Champions e Scudetto: arriva il sì definitivo per tre grandi colpi a gennaio! <<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy