Roma-Milan, mancano il rigore su Suso e il rosso a Pellegrini

Roma-Milan, mancano il rigore su Suso e il rosso a Pellegrini

L’analisi dell’ex arbitro Luca Marelli sugli episodi dubbi di Roma-Milan.

di Redazione Il Milanista

Milan, parla Marelli

suso-kolarov-roma

MILANO – Ecco l’analisi dell’ex arbitro Luca Marelli, ai microfoni di MilanNews, sugli episodi dubbi di Roma-Milan.

RIGORE SU SUSO – “Maresca aveva campo libero davanti a sè, non aveva alcun ingombro da parte dei giocatori ed era in posizione perfetta. Si tratta di un errore di valutazione e, purtroppo capitano. E’ il motivo, per cui, è ormai diventato fondamentale intervenire sul protocollo VAR. Per quanto riguarda questo aspetto, la definizione migliore, secondo me, è la seguente: il VAR non dev’essere al servizio del gioco, ma al servizio del regolamento. Non bisogna pensare al VAR come qualcosa che deve intervenire il meno possibile nel gioco, ma come uno strumento che porti alla decisione corretta secondo il regolamento. Chi sostiene che l’episodio possa essere derubricato a normale contrasto di gioco, non so che regolamento prenda in considerazione, perchè mi risulta difficile immaginare un rigore più netto di questo“. Intanto, ultim’ora shock: i tifosi rossoneri tremano > CLICCA QUI

ROSSO A PELLEGRINI – “Partendo dal presupposto che l’espulsione di Bakayoko a Bologna è stata corretta, il problema è ieri. Non c’è nemmeno una questione di interpretazione di metro di giudizio o asticella, come si dice in gergo. Semplicemente questo è un errore grave, perchè l’ammonizione è automatica dopo aver fischiato il fallo. Può essere o per ‘SPA’ (un’azione potenzialmente pericolosa), perchè davanti a sè Suso ha buono spazio vicino all’area con Castillejo che era libero sul lato, o per comportamento antisportivo, perchè non c’è contesa del pallone. La mancata espulsione di Pellegrini, perciò, è l’errore più grave di Maresca di ieri sera“.

Caricamento sondaggio...
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy