Primavera: Milan-Juve 1-2

Primavera: Milan-Juve 1-2

Il recap della partita

di Redazione Il Milanista

Una sconfitta che brucia, immeritata ma comunque pesante.

Era un appuntamento importante per il campionato del Milan Primavera, un’ottima occasione per fare punti, invece al Vismara passa 2-1 la Juve. Perdere in casa non è mai bello, in questo modo, poi, è ancora più doloroso: i rossoneri, dopo aver pareggiato nel primo tempo, stavano giocando meglio e creando di più, però non sono stati precisi né ordinati e soprattutto hanno regalato qualche spazio di troppo agli avversari, pagando a carissimo prezzo gli errori. È mancata un po’ di convinzione e cattiveria nella prestazione. Una doccia fredda, un altro passo falso che non porta vantaggi e non migliora, purtroppo, una classifica già negativa e molto delicata. Dopo questa 18° giornata si deve reagire immediatamente, si può solo pensare alla prossima (Milan-Genoa) senza mollare di un centimetro nel lavoro quotidiano.

LA CRONACA
Iniziano meglio i bianconeri: al 5′, dopo una palla persa dai rossoneri, Portanova calcia e colpisce il palo esterno. La parte più intensa della gara si vive nel primo tempo e i primi ad andare in vantaggio sono gli ospiti su rigore: al 14′ Soncin stende Portanova e al 15′ lo stesso giocatore realizza dal dischetto. La sberla presa sveglia il Milan Primavera che va in attacco: al 17′ tiro debole di Brescianini, al 25′ Tsadjout viene fermato in piena area al termine di un coast-to-coast. Al 27′arriva il pareggio, fa tutto Capanni che si smarca e di destro, dal limite, batte Dadone all’angolino. Diavolo in forte pressing: al 29′ Maldini si allunga troppo la palla e spreca, al 34′ e al 35′ Brescianini è pericolosissimo dalla distanza. Nella ripresa diminuiscono vistosamente le azioni offensive: al 57′ Rosa mette i brividi; al 65′ cross di Bellanova per Brescianini che al volo manda alto. Al 67′ la Juve torna avanti: botta di Portanova, respinta di Soncin e facile tap-in a porta vuota di Moreno. Da qui alla fine si registra solo una (enorme) palla-gol: al 91′ Capanni stoppa e conclude sottomisura, ma Dadone si supera.

IL TABELLINO

MILAN-JUVENTUS 1-2

MILAN (4-3-1-2): Soncin; Barazzetta (1’st Bellanova), Merletti, Djaló, Ruggeri (17’st Abanda); Sala (42’st Haidara), Torrasi, Brescianini; Maldini (33’st Olzer); Capanni, Tsadjout. A disp.: Zanellato; Basani, Martimbianco; Brambilla, Frigerio, Mionic; Colombo, Tonin. All.: Giunti.

JUVENTUS (4-3-3): Dadone; Bandeira, Gozzi, Capellini, Anzolin; Portanova (34’st Ahamada), Francofonte, Morrone (48’st Leone); Monzialo (14’st Sene), Moreno (34’st Pinelli), Rosa (14’st Markovic). A disp.: Garofani; Boloca, Pinelli, Pereira; Penner; Di Francesco. All.: Baldini.

Arbitro: Ivan Robilotta di Sala Consilina.
Gol: 15′ Portanova (J) su rigore, 27′ Capanni (M), 22’st Moreno (J).
Ammoniti: 14′ Soncin (M), 13’st Torrasi (M), 50’st Merletti (M), 50’st Markovic (J).

Fonte: acmilan.com

Intanto, Leonardo in missione: obiettivo clamoroso! > CLICCA QUI

Caricamento sondaggio...
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy