Prestazione e (era ora!) tre punti: l’analisi post Parma-Milan

Prestazione e (era ora!) tre punti: l’analisi post Parma-Milan

Il Milan ottiene finalmente la vittoria a cornice di una prestazione più che buona in casa del Parma: decide la sfida Theo Hernandez all’88esimo.

di Redazione Il Milanista

Milan, finalmente arriva la vittoria!

MILANOTheo gratias. L’esclamazione, misto fra sacro e profano, sa di liberazione. Il Milan, infatti, ha finalmente ottenuto i tre punti in Serie A, vincendo la seconda partita dell’era Pioli, in quel di Parma, grazie ad un goal di Theo Hernandez all’88esimo minuto.

PRESTAZIONE OK: Non inganni, però, il goal decisivo nel finale. Il Milan ha giocato una partita più che buona, sotto l’aspetto tattico e dell’atteggiamento. I rossoneri, guidati offensivamente da Bennacer, Calhanoglu e Bonaventura, hanno dominato in lungo e largo il match, mettendosi spesso e volentieri nelle condizioni di battere a rete; davvero ottima la prestazione del match winner Theo Hernandez, motorino inesauribile, e del ritrovato Andrea Conti, perfetto in fase difensiva con interventi decisivi e coraggioso nel secondo tempo in avanti con qualche cross interessante. Sepe, però, non ha dovuto raccogliere il pallone dalle sue spalle prima dell’88esimo, sempre per demerito dei rossoneri. Manca efficacia sotto porta, concretezza negli ultimi 16 metri, mancano – per l’appunto – i goal.

PROBLEMA PUNTA: Piatek, ancora una volta, è rimasto a secco, nonostante qualche timido segnale di risveglio sotto l’aspetto della partecipazione alla manovra mentre Rafael Leao, entrato a metà ripresa, ha dimostrato di saper fare bene la spalla e non la prima punta. Insomma, a questo Milan manca (ancora) uno alla Ibrahimovic

CLICCA QUI>Intanto, ecco tutte le principali notizie dal mondo Milan in aggiornamento live

Caricamento sondaggio...

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy