Milan-Udinese: Piatek spara, Lasagna risponde. Così non si va in Champions

Ecco il commento della nostra redazione al match di San Siro tra Milan e Udinese

di Redazione Il Milanista

MILANO – Contro l’Udinese, il Milan era chiamato a riscattare le ultime due sconfitte, rimediate nel derby con l’Inter e sul campo della Sampdoria.

Missione fallita per i rossoneri, che forniscono l’ennesima prestazione opaca, andando a sbattere contro il muro eretto dagli uomini di Tudor. L’Udinese, molto organizzata, aggressiva e ben messa in campo, non permette al Milan di fare gioco. La squadra bianconera si presenta a San Siro con grande personalità, davanti ad un avversario decisamente troppo insicuro e privo della necessaria serenità. Il solito gol di Piatek, bravo a concretizzare un ottimo cross di Cutrone, spiana la strada ai rossoneri ma, nella ripresa, Okaka “spacca” la partita con il suo ingresso in campo. Da un corner a favore, il Milan subisce un contropiede letale portato avanti proprio dall’ex Anderlecht e finalizzato da Lasagna, che fissa il punteggio sull’1-1 finale.

CRISI – Qualcosa si è inceppato nella macchina rossonera: la sensazione è che le grandi energie profuse tra gennaio e la fine di febbraio abbiano portato i ragazzi di Gattuso ad un calo sia fisico che mentale. La rincorsa fatta durante l’inverno è stata impressionante, ma la primavera – periodo decisivo della stagione – è iniziata nel peggiore dei modi. Un Milan a corto di fiato e di idee. Insomma, al termine del campionato mancano ancora otto partite, ma senza un repentino cambio di registro si rischia seriamente di restare fuori dall’Europa che conta.

Intanto, non rischia solo Gattuso: senza Champions partono in 5 > CLICCA QUI

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy