IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Milan 1-3 Juventus, la moviola: negativo l’arbitraggio di Irrati

Un'azione di Milan-Juventus sorvegliata dall'arbitro Irrati

La moviola della sfida tra Milan e Juventus, arbitrata dal sig. Irrati di Pistoia.

Redazione Il Milanista

MILANO - Il Milan, dopo 27 partite di imbattibilità in Italia, perde per 1 a 3 contro la Juventus, nella sfida valida per la 16esima giornata di Serie A; a segno Federico Chiesa con una doppietta al 18esimo e al 62esimo, inframmezzata dal momentaneo pareggio rossonero di Davide Calabria al 41esimo e incorniciata dal definitivo terzo goal bianconero firmato al 76esimo da Weston McKennie. Il Milan, comunque, si mantiene primo in classifica con 37 punti, a +1 sull'Inter, +4 sulla Roma e a + 7 sulla Juventus (con una partita in meno).

Milan e Juventus è sempre una partita difficile per chi la arbitra. Questa volta tocca a Irrati, con al Var. un altro big della nostra squadra dei direttori di gara, Daniele Orsato. Ma vediamo quali sono stati i principali episodi da moviola del match di San Siro.

 Contrasto fra Rodrigo Bentancur della Juventus e Davide Calabria del Milandi Mil

Nel corso del primo tempo l'episodio da moviola principe arriva al minuto 41. Contropiede rossonero con palla recuperata da Calhanoglu su Rabiot. Leao corre e serve centralmente Calabria, che dal limite dell'area trova il sette che vale il pareggio rossonero. La Juventus recrimina per un possibile fallo di Calhanoglu. Irrati, vicino, giudica l'azione come non "chiaro ed evidente errore", pertanto il VAR non è giustamente chiamato ad intervenire. Gol regolare secondo l'interpretazione del direttore di gara, dubbio secondo tutti gli altri: si poteva intervenire sul fallo ad inizio azione.

Nel secondo tempo al minuto 70 il Milan recrimina per un possibile doppio giallo a Bentancur che interviene in maniera fallosa su Castillejo. Proteste da parte dei rossoneri ma Irrati non concede il doppio giallo e "salva" Bentancur. Al 93esimo il Milan recrimina un rigore su Brahim Diaz, intercettato da Rabiot. Irrati valuta troppo leggero il contatto tra i due: ci poteva stare il calcio di rigore. >>> E intanto Elliott vuole sognare in grande, tra Champions e Scudetto: arriva il sì definitivo per tre grandi colpi a gennaio! <<<

Potresti esserti perso