IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Milan 1-3 Juventus, la cronaca e il tabellino del match di San Siro

Il secondo goal di Chiesa. al Milan: l'esterno della Juventus sfrutta gli errori di Theo Hernandez e di Romagnoli

La cronaca della sfida tra Milan e Juventus, vinta per 1 a 3 dai bianconeri, fornita da acmilan.com.

Redazione Il Milanista

Milan 1-3 Juventus, la cronaca

MILANO - La cronaca della sfida tra Milan e Juventus, vinta per 1 a 3 dai bianconeri, fornita da acmilan.com.

La cronaca di acmilan.com

Che inizio. Al 2' Dybala, in area piccola, fallisce la prima grande occasione. Passato lo spavento, il Milan si scuote e crea molto: al 3' piazzato di Leão a lato; al 6' botta di Hauge murata; al 7' Castillejo calcia troppo debole, con Szczęsny che respinge, nei pressi della porta. La Juve torna a farsi pericolosa, sale in cattedra Chiesa: al 16' colpendo in pieno il palo dal limite; soprattutto al 18' sbloccando il match, su assist di Dybala, grazie a un destro in corsa all'angolino. Le squadre attaccano a spron battuto, i rossoneri incassano e al tempo stesso, trascinati da Leão, attaccano: al 22' con un sinistro vicino all'incrocio; al 27' con un tiro ribattuto dal portiere. Poi tocca a Calabria e in particolare a Çalhanoğlu, alla mezz'ora, provare più volte la conclusione. Al 41' arriva il meritato pareggio, in ripartenza: Leão scatta in fascia e serve in mezzo a rimorchio Calabria, che la mette di precisione nel sette. Duplice fischio.

 Calabria festeggia dopo il gol.

Anche nella ripresa, primo brivido dopo pochi secondi: al 48' Dalot carica e spara, Szczęsny si salva in qualche modo. Al 55' risponde Ramsey, il quale svirgola da ottima posizione. La gara resta aperta e accesa. Al 62', all'improvviso, ci pensa Chiesa a realizzare doppietta e nuovo vantaggio: mancino chirurgico dal limite, imparabile per Donnarumma. Diavolo adesso in difficoltà e a corto di uomini, i cambi avversari fanno ancora più male: al 71' Gigio salva su McKennie, ma al 76' lo stesso americano, servito da Kulusevski, insacca sottoporta. È Çalhanoğlu l'ultimo ad arrendersi, aggiungendo altri tentativi dalla distanza, e nel finale Díaz viene sgambettato in area ma per Irrati non è rigore. Triplice fischio.

IL TABELLINO

MILAN-JUVENTUS 1-3

MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; Dalot (36'st Conti), Kjær (36'st Kalulu), Romagnoli, Hernández; Calabria (36'st Maldini), Kessie; Castillejo (42'st Colombo), Çalhanoğlu, Hauge (22'st Díaz); Leão. A disp.: A. Donnarumma, Tătărușanu; Duarte, Musacchio; Frigerio. All.: Pioli.

JUVENTUS (4-4-2): Szczęsny; Danilo, Bonucci, De Ligt, Frabotta (42'st Demiral); Chiesa (18'st Kulusevski), Bentancur (29'st Arthur), Rabiot, Ramsey (29'st Bernardeschi); Dybala (18'st McKennie), Ronaldo. A disp.: Buffon, Pinsoglio; Chiellini, Di Pardo; Fagioli, Portanova; Da Graca. All.: Pirlo.

Arbitro: Irrati di Firenze.

Gol: 18' Chiesa e 17'st (J), 41' Calabria (M), 31'st McKennie (J).

Ammoniti: 15'st Bentancur (J), 27'st Danilo (J), 44'st Romagnoli (M).

Potresti esserti perso