Marchetti: “Maldini avrebbe scelto la sua squadra”

Le parole del giornalista a TMW

di Redazione Il Milanista

Luca Marchetti ha parlato a TMW.

Ecco qui di seguito le dichiarazioni rilasciate dal noto e famoso giornalista sportivo e televisivo, esperto di mercato, in merito alla situazione attuale e futura del club di via Aldo Rossi.

Ecco le sue parole: “La sentenza sul Milan è arrivata. Ma bisognerà comunque attendere per capire cosa succederà alla società rossonera sul fronte FFP. Perché di fatto si è deciso di aspettare la sentenza del TAS sulla prima infrazione che aveva commesso il Milan (fra il 2015 e il 2017): in un primo momento il Milan si era visto escluso dalle coppe, il ricorso aveva previsto – fra le altre cose – anche il pareggio di bilancio entro il 2021. Proprio su questo il Milan aveva voluto ribattere: i conti sotto indagine sono ascrivibili alla precedente proprietà. Quindi si è creato una sorta di accavallamento perché la Uefa controlla sempre gli ultimi tre bilanci delle società: ma generalmente quando si ravvisa un’irregolarità inizia un Voluntary Agreement o un Settlement Agreement, per cui un percorso di rientro. E l’analisi dei bilanci viene fatta in maniera diversa.
La sensazione è che quindi ora si voglia arrivare a una sanzione “cumulativa” rispetto a questa situazione. Il problema è che siccome al momento non si sa quando potrebbe pronunciarsi il TAS c’è incertezza anche rispetto all’eventuale partecipazione del Torino in Europa League (partendo dai preliminari) o quella della Roma (preliminari o meno?).
Il Milan però non si scompone e attende. Soprattutto attende con idee molto chiare. Maldini avrebbe scelto la sua squadra. Al di là dell’allenatore (il prescelto è Giampaolo) i nomi proposti (e a cui è stata fatta una proposta) sono entrambi molto importanti: Tare e Boban. Il primo ha fatto un percorso eccezionale come direttore sportivo alla Lazio (naturalmente con il supporto di Lotito e S Inzaghi, in queste ultime stagioni), portandola a ridosso della zona Champions League e unica squadra ad aver “rubato” qualcosa alla Juventus in questi ultimi mesi. Di Boban credo ci sia poco da aggiungere oltre la sua straordinaria carriera da giocatore (al Milan) e come dirigente calcistico alla FIFA poi. Sarebbe una doppietta eccezionale: ma naturalmente molto (se non tutto) dipende da come risponderanno i diretti interessati.”

CLICCA QUI >Gianluca Di Marzio annuncia: “Milan, due colpi top da 45 milioni”

Un milanista vero fa colazione con caffè e Gazzetta! Risparmia il 50% sull’edizione digitale!
Segui il Milan ogni giorno con l’edizione digitale della Gazzetta dello Sport a 9,99 al mese anziché 19,99.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy