Boateng: “Da giovane ero un po’ pazzo, poi…”

Boateng: “Da giovane ero un po’ pazzo, poi…”

Ecco le dichiarazioni dell’ex milanista

di Redazione Il Milanista

MILANO – Ha sorpreso un po’ tutti l’improvviso trasferimento di Kevin Prince Boateng dal Sassuolo al Barcellona, durante il mercato di gennaio.

L’ex rossonero, a quasi 32 anni, ha ricevuto una proposta che non si aspettava e, malgrado l’attaccamento al club emiliano, non ha potuto rifiutare la chiamata di una delle società più prestigiose del mondo. Alla vigilia del Clasico con il Real Madrid, il centrocampista ghanese ha parlato ai microfoni de “La Vanguardia”.

LE SUE PAROLE – “Ho cambiato tante squadre e alla fine della mia carriera ecco questa occasione. Giocare in questa squadra è quanto di più emozionante possa succedere ad un calciatore. Compirò 32 anni a marzo, per me era impensabile. Ripeto, a quest’età è un sogno. Da giovane ero un po’ pazzo, a 18 anni ero il capo del mio quartiere perché avevo più soldi degli altri. Poi sono diventato padre e se non maturi non puoi arrivare in squadre come Milan o Barcellona. Per questo ho cambiato il mio carattere. Il Clasico di domani? Il Real è forte. Benzema sta segnando in ogni partita, Vinicius gioca senza pressioni e Modric è un fenomeno. Noi però abbiamo una squadra più forte e siamo pronti per vincere la partita”.

Intanto, bocciatura clamorosa: Leonardo lo fa fuori > CLICCA QUI

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy