• ultim'ora

Wilshere, l’obiettivo rossonero che crede in Dio grazie… agli infortuni!

Il centrocampista in prestito al Bournemouth ha rivelato la sua fede cristiana e il motivo della sua conversione

di Redazione Il Milanista

MILANO – Tra i tanti obiettivi di mercato del nuovo Milan cinese c’è sicuramente Jack Wilshere, il centrocampista dell’Arsenal ora in prestito al Bournemouth. Il regista inglese negli ultimi anni è stato tormentato dagli infortuni, ma è riuscito ad andare avanti e a tornare a giocare ad alti livelli anche grazie alla sua fede in Dio, come ha rivelato lui stesso a Kicca.com. Wilshere ha cosi spiegato la sua fede: “Io sono cristiano, ma non uno di quelli che vanno tutte le domeniche in chiesa o che pregano tutto il tempo. Ovviamente credo in Dio, e con convinzione, ma non sono religioso in questo modo.”

“Sono stato battezzato da bambino e ho battezzato anche i miei figli, ho sempre pensato fosse una bella cosa. A volte te ne stai seduto pensando e tutto quello che ti passa per la mente e pensi: ‘Oh, mi chiedo se ci sia un Dio’. Ed io penso che ci sia, io credo in quel lato del Cristianesimo. Ci sono giocatori in squadra che sono molto religiosi ed ognuno di loro ha il proprio differente punto di vista. E questo bisogna rispettarlo.”

“Io credo che questo mi abbia aiutato un po’ con i miei infortuni. Una cosa che mi fa andare avanti durante gli infortuni è sempre quella sensazione di poter tornare in campo. Quei lunghi giorni bui in palestra, entrare alle otto, tornare a casa alle cinque, quando vedi i tuoi compagni che entrano alle 10,che si allenano e se ne vanno. E ‘difficile, ma ciò che mi fa andare avanti è sapere che sarò di nuovo in campo e se faccio questo lavoro al meglio delle mie capacità, probabilmente sarò di nuovo in campo molto più rapidamente.” Intanto parte la caccia al terzino…

IlMilanista.it

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy