• ultim'ora

Suso: “La mia stagione migliore! Sarebbe bello tornare in Spagna”

L’attaccante rossonero ha rilasciato una lunga intervista al quotidiano spagnolo As

di Redazione Il Milanista
Suso in conferenza stampa

MILANO – Suso è ormai un perno del Milan di Montella, l’anima dell’attacco rossonero. Lo spagnolo è al momento fuori per infortunio, ma conta di rientrare per il derby. Il quotidiano spagnolo As lo ha intervistato in esclusiva, parlando con lui di diversi aspetti, a cominciare dall’infortunio: “Ho avuto bisogno di un po’ più di tempo per recuperare, ma questa è comunque la mia stagione migliore. Sono partito bene i primi mesi e conto di continuare cosi. I tifosi mi hanno aiutato molto. Nonostante fossimo un po’ bassi in classifica ci hanno sempre aiutato, sono molto contento di questo.” Suso ha poi parlato dei compagni di squadra, soprattutto dei protagonisti della stagione: “Deulofeu è stato molto tempo senza giocare e adesso ha preso le redini dell’attacco. Aveva solo bisogno di un po’ di spazio. Donnarumma è davvero un bravo ragazzo, è ancora giovane ma sappiamo tutti quanto vale. Il nuovo Buffon? Questi confronti non fanno bene, ma deve continuare a lavorare tranquillamente, perché i mezzi ce li ha”.

Presente e futuro – L’attaccante spagnolo ha poi parlato anche del suo futuro e di un possibile ritorno in Spagna: “Real? Ora sto bene al Milan. Certo mi piacerebbe tornare in Spagna, e con il nuovo Milan non so quale sarà il mio posto. In estate valuteremo le offerte. Ritorno in Spagna? E’ sempre bello tornare nel tuo paese, ma ho un contratto e devo aspettare l’estate. In estate vedremo, non so che squadra farà il Milan, che programmazione avrà.” Suso ha poi continuato parlando della sua grande stagione, dalla Supercoppa al derby: “Battere la Juve è stato fantastico, loro erano considerati invincibili ma abbiamo dimostrato di essere superiori. Prima del derby scherzando ho detto che se facevo doppietta sarei tornato a casa a piedi, e poi l’ho fatta davvero… La mia posizione preferita? Sono sempre stato un trequartista, ma spesso ho giocato a destra perché ormai in pochi giocano con un attaccante dietro le punte. Con Montella ho molta libertà d’azione, e partendo da destra posso rientrare sul mio piede preferito per tirare. Il mister sta facendo molto bene, lavora tanto sulla tattica. Ci ha fatto cambiare l’alimentazione e ci ha obbligato a fare sedute di yoga e ad affidarci al nutrizionista. Non so se è una questione psicologica, ma in campo aiuta.” Chiusura, infine, su un suo ritorno in nazionale: “E’ un sogno che voglio vivere, il debutto sarebbe qualcosa di speciale e molto bello. La Spagna è una nazionale molto forte in cui anche grandi giocatori rimangono a casa.” E intanto ecco il gol pazzesco – CONTINUA A LEGGERE

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy