RIVIVI IL LIVE – Montella: “Bonaventura dopo la sosta, Cutrone provato titolare oggi ma domani…”

La conferenza stampa dell’allenatore del Milan in vista della partita di campionato contro il Crotone

di Redazione Il Milanista

Sugli avvenimenti di Barcellona – “Da parte mia e della squadra va il cordoglio per le vittime. Barcellona è una città di mare, di sole e di calcio. Non di terrore. Sono vicino a loro, è il momento di dire basta. Sono situazioni che coinvolgono tutti”.

Sulla vicinanza della proprietà – “Siamo contenti sia venuto David. E’ molto vicino alla nostra squadra anche quando è distante. Sono molto contento. Mercato? Sarei ingeneroso se pubblicamente chiedessi qualcosa in più. La società ha ancora voglia di migliorare, ma bisogna vedere cosa offre il mercato. Io sono molto contento di quanto sia stato fatto”.

Su Montolivo – “Ha fatto una grande prestazione giovedì, ha fatto una doppietta e non so da quanto non gli accadesse. Sono molto contento personalmente, è molto coinvolto nel progetto tecnico della squadra”.

Sulle 100mila persone allo stadio in due partite – “Li sentiamo molto vicini i tifosi, il nostro obiettivo è renderli ancora più orgogliosi di tifare per la nostra squadra. L’entusiasmo va alimentato con i risultati. Sto pensando, qualora fosse possibile, di aprire l’allenamento per sentire ancora di più il loro calore”.

Su Kalinic – “Non ho tempo per pensare al mercato, il presente è Crotone”.

Sul Milan da Scudetto – “Mi interessa poco se chi lo dice lo pensa realmente o sia una strategia. Abbiamo acquistato tanti calciatori, abbiamo bisogno di diventare prima squadra e poi vincente. Non sento alcun tipo di pressione. La Juventus ha speso quanto il Milan quest’estate quindi si è rinforzata. Non dobbiamo porci dei limiti, sappiamo che ci sono squadre più attrezzate e oliate di noi. Il Milan deve tornare grande con il tempo, le basi ci sono. L’obiettivo è alimentare l’entusiasmo e dare l’orgoglio ai tifosi del Milan che, soprattutto, grazie al lavoro di Fassone e Mirabelli hanno ritrovato il sorriso”.

Su Kessie – “E’ un calciatore molto forte fisicamente, che sa inserirsi. E’ molto intelligente tatticamente, dal sicuro avvenire ma anche per il presente. Può crescere ancora e ne ha tutte le possibilità”.

Sulle insidie della sfida contro il Crotone – “Ora si fa sul serio. Voglio augurare buon campionato a tutti, che possa essere un campionato di rivincita e soddisfazione. E’ un campionato molto difficile. Il Crotone nelle ultime partite dello scorso campionato ha avuto una media di Champions League. Mi attendo la stessa partita dell’anno scorso, con una squadra paziente e che attende di colpire”.

Sul mercato – “Sono certo che Fassone e Mirabelli faranno quanto è possibile per migliorare ancora la squadra, a prescindere dalle uscite che ci potrebbero essere”

Su Bonaventura e Romagnoli – “Sicuramente Jack salterà le prossime due partite e forse la terza. Romagnoli sta bene, ho preferito lasciarlo a casa a lavorare per averlo magari a disposizione per giovedì prossimo”.

Su Calhanoglu – “Ha grandissime qualità e mi intriga molto, anche se non credo sia ancora al massimo delle sue possibilità”.

Su Cutrone titolare domani – “Ho ancora dei dubbi sulla formazione. Le idee sono abbastanza delineate ma non chiarissime. Talvolta la formazione che provo il giorno prima potrebbe non essere quella di domani. Cutrone è stato provato titolare oggi, ma non è detto che domani lo sia”.

Se è la squadra più forte che ha allenato – “E’ una squadra giovane, con tanti giocatori nuovi, ci vorrà tempo per l’adattamento. Mi auguro ci si possa avvicinare verso l’alto”.

La formazione di domani – “Ci sono scelte tecniche, ma non solo, infortunati. Ci tengo a ringraziare chi non è stato convocato per scelta tecnica per la loro professionalità. Turnover? Giocando ogni tre giorni è inevitabile. Il risultato contro lo Shkendija ci permetterà di far crescere quanti più giocatori possibili. Il Milan non sottovaluterà la partita”.

MILANO – Ecco le parole di Vincenzo Montella nella conferenza stampa di rito prima della prima partita in campionato contro il Crotone.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy