Rastelli prima del match: “Il Milan è la squadra con la condizione migliore”

L’allenatore del Cagliari, che questa sera affronterà la squadra rossonera, in conferenza stampa parla delle loro caratteristiche e analizza quelle della squadra di Montella

di Redazione Il Milanista

MILANO – Questa sera a San Siro il Cagliari scenderà in campo contro il Milan per la seconda giornata di campionato. Come ogni settimana il tecnico Massimo Rastelli ha parlato in conferenza stampa da Assemini:

rastelli cagliari
rastelli cagliari

“Prima di iniziare voglio mandare un abbraccio alle vittime di Ischia. Abbiamo iniziato la settimana dopo una sconfitta pesante con entusiasmo e con la consapevolezza che possiamo ripartire dal buon primo tempo con la Juve e penso che se gli episodi fossero andati dalla nostra parte avremo potuto chiudere il primo tempo sul pareggio. C’è grande disponibilità del gruppo, tutti vogliono giocare e mi stanno mettendo in difficoltà. Domani vogliamo andare a giocarcela. Dobbiamo essere una squadra propositiva, non rinunciataria, sapendo che affrontiamo squadre di un certo spessore. Bisogna anche avere una gestione migliore della palla che ti può creare situazione pericolosa con un certa continuità. Dobbiamo mantenere la nostra identità al di là delle squadre che dobbiamo affrontare. La strada è questa, in base all’avversario ci saranno dei piccoli accorgimenti, però solo avendo la nostra identità possiamo fare partite importanti con tutte le squadre. Milan? E’ una squadra che ha una condizione migliore, che ha fatto più gare ufficiale e più rodata della Juve, con un gioco e idee ben definite. Quindi è un avversario molto difficile perchè è migliorato rispetto all’anno scorso dal punto di vista qualitativo. Difesa solida? Hanno delle caratteristiche importanti, sono molto bravi nel pressing quando perdono palla. Dovremo essere bravi nell’atteggiamento. Come arriva la squadra? Vedo tanta voglia e determinazione nei ragazzi per fare sempre meglio. Poi la domenica dovremo essere bravi a mettere in pratica quanto fatto in settimana. Van Der Wiel? Terzino di grande spinte con propensioni offensive che sicuramente il tasso qualitativo della squadra. Per domani non è convocato per una leggera distorsione che si porta dal Fenerbahce. Tornerà per il Crotone. Ho parlato con lui(Van Der Wiel) prima di arrivare nel calcio italiano perchè è fondamentale calarsi in una realtà diversa dalle altre. Poi riguardo gli schemi, sono giocatori talmente bravi che ci mettono una settimana a imparare tutto”.

Infine un commento sul mercato: “Ho massimo fiducia nel lavoro della Società. Inevitabilmente i giocatori vengono un po’ distratti dalle voci di mercato, infatti non vedo l’ora che arrivi il 31 agosto(ultimo giorno di mercato n.d.r)”.

Seguici anche su Telegram. clicca qui e scopri come

3

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy