Montella: “Non commento il VAR, piaciuto l’approccio alla partita”

Parla il tecnico campano ai microfoni di Premium

di Redazione Il Milanista

MILANO – Vincenzo Montella parla ai microfoni di Premium, dopo la vittoria sul Crotone per 3 a 0.

Sul VAR – “Ero tra quelli che commentava poco le decisioni degli arbitri. Non commenterò nemmeno il VAR. Dobbiamo abituarci al tempo, ma allenatori e giocatori sono più sereni”.

Sull’intensità della squadra – “Mi è piaciuto l’approccio. Il rosso ha agevolato la partita. La squadra ha fatto le cose su cui stiamo lavorando, con intensità e attenzione. Per diventare vincenti davvero, dobbiamo gestire quelle situazioni dove oggi abbiamo peccato. Sono contento della prestazione, ma ci sono cose su cui lavorare”.

Sulle ammonizioni – “Vanno evitate e gestite meglio certe situazioni”.

Sull’attacco – “Vediamo cosa ci riserva il mercato. Nelle grandi squadre sono normali tre attaccanti, di cui uno è Cutrone che sta crescendo tantissimo. André Silva sta maturando e Kalinic sarà più esperto”.

Sullo stile di gioco – “La squadra completa è quella che sa alternare e capire cosa fare nel momento giusto. L’alternanza del tipo di gioco ti da delle soluzioni in più e può mettere in difficoltà gli avversari”.

Sul giocatore che lo ha stupito di più – “Devo dire che è una squadra con ragazzi forti e che stanno crescendo. Il primo che mi viene in mente è Kessie, che mi aspettavo forte, ma non così. Un altro che può fare di più è André Silva, che si è preparato tre palle gol, ma deve essere più concreto. Se ci riuscirà, diventerà un attaccante top”.

Sui gol non presi – “Calcio d’agosto non ti conosco. Vediamo più avanti”.

Sulle aspettative – “Io non sento pressioni particolari, se non quelle di diventare squadra. Non credo di avere due squadre, numericamente non siamo tantissimi. Ci sono state anche delle cessioni. Se abbiamo pensato con la società di fare tanti acquisti, è perché pensavamo che ci servissero per puntare a grandi obiettivi. Abbiamo preso giocatori di talento, ma anche di esperienza come Bonucci e Biglia”.

Sul mercato – “Il mercato chiude il 31 agosto e mi auguro che si possa chiudere prima. Le stagioni e le annate non iniziano più come una volta e ci sono troppi mesi a disposizione”.

 

SEGUICI SU TELEGRAM: CLICCA QUI!

 

Ilmilanista.it

 

4

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy