• ultim'ora

Montella a Premium: “Serve più cattiveria davanti, ma siamo ancora in corsa per l’Europa”

Il tecnico rossonero commenta la brutta sconfitta casalinga contro l’Empoli

di Redazione Il Milanista

MILANO – L’Empoli si impone 2-1 a San Siro sul Milan che perde una ghiotta occasione per avvicinarsi all’obiettivo europeo. Al termine del match mister Vincenzo Montella prende la parola a Premium Sport: “Se rapportiamo tutto al risultato, è andata male, ma abbiamo creato 15 palle gol. Ci manca risolutezza in fase conclusiva, ma la squadra ha fatto quello che doveva fare. Se si ha cattiveria ed esperienza certe partite le vinci, altrimenti rischi di perderle. Ma la squadra fino all’ultimo ha provato a rimettere in piedi la partita, non ci siamo riusciti per dettagli. nella seconda metà del primo tempo abbiamo perso intensità, ma la squadra ha comunque fatto delle buone cose, non mi va di guardare solo al risultato. Arbitraggio? L’arbitro è stato molto bravo, è giusto recuperare quando ci sono tante perdite di tempo, anche se l’intensità ne risente, il calcio italiano è anche questo. Il Milan sta facendo un campionato in linea alle sue aspettative, la qualificazione europea si deciderà nelle ultime partite e noi siamo assolutamente in corsa.”

“Non ho letto i numeri ma solo il risultato, ma la squadra ha tirato verso la porta una ventina di volte. Bisogna accelerare e migliorare la qualità di gioco, ma soprattutto nella concretezza. Il rigore? Suso a Doha lo ha tirato simile e lo aveva segnato, oggi non ha calcolato che Skoruspki ha 47 di piede.”

“Si può migliorare in tutto, ma prima di questa partita eravamo la terza miglior difesa insieme al Napoli. Dobbiamo essere più risolutivi in fase offensiva. Poi ci sta di prendere un contropiede, Thiam è molto abile in questo. La difesa ha fatto un’ottima partita.”

“L’Empoli aveva molta densità in mezzo al campo, i loro interni fanno un gran lavoro. A tratti abbiamo sofferto nel secondo tempo perché c’era molta intensità e densità a centrocampo.”

IlMilanista.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy