Bellinazzo: “Senza Champions ci saranno problemi, ma il progetto resterà vivo”

di Redazione Il Milanista

ROMA – Marco Bellinazzo, ospite a Sportitalia, ha parlato del Milan dopo il video postato qualche giorno fa sui social dal club rossonero dal titolo “Diamo i numeri, mettiamo nero su bianco”: “Hanno fatto bene i conti, ma non tutto è stato detto. È vero che il Milan non ha debiti verso banche, che sono stati pagati, ma ha debiti nei confronti del fondo Elliott. L’impegno complessivo del Milan e della sua controllante è di 320 milioni. La garanzia fondamentale è il fatto che il Milan è in pegno a Elliott, un fondo di investimento tra i più importanti al mondo, che si ritrova in mano una squadra rivalutata da questo calciomercato. Qualora la società rossonera non dovesse riuscire a pagare il debito, Elliott prenderà il Milan, lo rivenderà al miglior offerente e rientrerà del proprio finanziamento. Il Milan si ritroverà in mano a una nuova proprietà. A quel punto lo stesso fondo Elliott può anche confermare l’attuale dirigenza e far proseguire questo processo di costruzione del club. Il Milan ha un problema fondamentale: è fuori dal Fair Play finanziario. Sicuramente andrà incontro a una sanzione, il punto è capire se da qui alla prossima primavera riuscirà a ottenere dalla UEFA il voluntary agreement: se il Milan si presenta a novembre secondo o terzo in classifica, quindi con buone possibilità di andare in Champions, cambia tutto. È una trattativa politica. In caso di mancata qualificazione in Champions ci saranno dei problemi, che però non porteranno al fallimento del progetto. Sono problemi che possono essere risolti cedendo un big come Donnarumma”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy