Le Pagelle di Tiziano Crudeli: squadra stanca, ma Donnarumma salva tutto

Le Pagelle di Tiziano Crudeli: squadra stanca, ma Donnarumma salva tutto

Ecco le pagelle di Tiziano Crudeli per gli amici de “Il Milanista”

di Redazione Il Milanista

LE PAGELLE DI TIZIANO CRUDELI

MILANO – Ecco le pagelledi Tiziano Crudeli per gli amici de “Il Milanista”.

Donnarumma 6

Subisce un gol ma il guardalinee annulla tutto. A fine primo tempo salva in due tempi sul calcio da fermo di Berardi. Salva in più occasioni il terzo posto

Calabria: 5.5

Boga è una scheggia e il giovane terzino lo soffre. Meno lucido

Musacchio 6

Il gol del vantaggio del Milan non porta la sua firma,  ma quella di Lirola, ma altrimenti avrebbe firmato la sua prima ree in Serie A.

Romagnoli 6.5

Non ci sono più parole per lui: sempre più leader della retroguardia rossonera. Anche lui un po’ stanco.

Rodriguez 5

Perde duelli che una stagione fa non avrebbe mai perso costringendo Calhanoglu a rientrare in difesa.

Kessié 5,5

Blocca una pericolosa ripartenza del Sassuolo. In affanno e in difficoltà da inizio partita ma è comprensibile: lui questa partita manco la doveva giocare. Sbaglia un gol a fine match

Bakayoko 5

Ammonito e la sua prestazione ne risente. Sbaglia qualcosa di troppo, ma soprattutto avrebbe bisogno di rifiatare un po’. Meno convincente del solito. Gattuso per paura di restare in 10 lo toglie.

(dal 55′ Biglia 6 : Gattuso lo butta nella mischia per gestire. Tutto più quando i neroverdi sono rimasti in 10)

Paqueta 6

Strappa applausi a San Siro. Generoso, tecnico e veloce: serve altro? No. Sbaglia un gol nel primo tempo e si prende un giallo per aver bloccato la ripartenza del Sassuolo.

(dal 72′ Castillejo: S.v)

Suso 4.5

E’ in fase calante, questo è chiaro a tutti. Lui però tenta sempre le giocate più complesse. E questo non aiuta. In fase di copertura si vede poco.

Piatek 6

Demiral lo ha messo nel mirino cercando di contrastarlo in ogni modo. Lui regge botta. L’espulsione di Consiglio è merito suo

Calhanoglu 6

L’intervento su Berardi poteva costargli caro, ma Valeri non si accorge di nulla. Il turco è bravissimo a sbrigliare alcune situazioni con la sua tecnica.

Intanto, con la Champions cambia tutto: chi lascerà il Milan? > CLICCA QUI

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy