Milan-Uefa, le strategie della campagna acquisti non cambiano: il punto

Milan-Uefa, le strategie della campagna acquisti non cambiano: il punto

La situazione

di Redazione Il Milanista
Milan: la rivista Forbes applaude il Milan per aver detto addio all'Europa League

MILANO – La questione, portata avanti ormai da anni, tra il Milan e la Uefa sembra si stia per risolvere: il club rossonero, in cambio di un anno in più per poter mettere a posto i propri conti, è intenzionato a rinunciare alla prossima Europa League e a ritirare il ricorso al Tas.

Sia il Milan che l’Uefa, infatti, hanno ormai capito che un accordo conviene a tutti. Questa situazione, però, non dovrebbe inficiare sulla sessione estiva di calciomercato che aprirà ufficialmente a luglio. Come riferisce TMW, il Milan ha già tracciato la linea da seguire durante la campagna acquisti. Investimenti mirati, giovani e funzionali al progetto che il club intende attuare anche con Marco Giampaolo, senza spese folli. Qualche cessione, inevitabilmente, ci sarà per sanare il bilancio. I principali indiziati alla partenza, poiché attorniati da moltissime richieste, sono Gigio Donnarumma, Suso e Kessié. Almeno due di questi tre rischiano seriamente di essere ceduti.

“Sarebbe bello venire al Milan”: CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIU’

Un milanista vero fa colazione con caffè e Gazzetta! Risparmia il 50% sull’edizione digitale!
Segui il Milan ogni giorno con l’edizione digitale della Gazzetta dello Sport a 9,99 al mese anziché 19,99.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy