Milan-Juventus: Le pagelle di Tiziano Crudeli

Milan-Juventus: Le pagelle di Tiziano Crudeli

Ecco le pagelle di Milan-Juventus, semifinale d’andata della Coppa Italia, fornite per ilMilanista.it da Tiziano Crudeli.

di Redazione Il Milanista

ULTIME NOTIZIE MILAN-JUVENTUS

MILANO – Ecco le pagelle della semifinale d’andata di Coppa Italia, tra Milan e Juventus, fornite per ilMilanista.it da Tiziano Crudeli.

DONNARUMMA 6 – Meno impegnato del suo collega Buffon, il portiere del Milan si fa trovare pronto ogni volta che viene chiamato in causa, sempre sicuro. Non può nulla sul rigore al 90′ di Cristiano Ronaldo.

CALABRIA 5.5 – Chiamato a sostituire Conti, non garantisce la stessa spinta in fase offensiva ma è sempre vigile in quella difensiva, nonostante il brutto cliente da controllare, Ronaldo. Ammonito al 90′ per un tocco di mano in area.

KJAER 6 – Il danese era chiamato ad una prestazione migliore rispetto a quella del derby, questa volta non commette sbavature.

ROMAGNOLI 6 – Anche lui come il collega di reparto, questa sera, doveva scacciare i fantasmi del derby e la seconda frazione di gioco da horror contro i nerazzurri. Riesce ad arginare gli attaccanti di Sarri.

THEO HERNANDEZ 4,5 – Espulso, per somma d’ammonizioni, al 71′ a causa di un’ entrata in ritardo su Dybala. Finché è stato in campo ha contribuito sia in fase offensiva, che in fase difensiva.

BENNACER 6,5 – L’algerino è il metronomo di questo Milan, detta i tempi dei rossoneri, e disputa una partita di qualità in mezzo ai centrocampisti della Vecchia Signora.

KESSIE 6 – Tanta corsa e tanto ritmo, tiene alto il pressing della squadra di Pioli, morde sportivamente sulle caviglie degli avversari.

CASTILLEJO 6 – Diffidato anche lui e anche lui ammonito, nel corso del secondo tempo. Lo spagnolo non ci sarà a Torino. Oggi è stato spesso raddoppiato ma riesce a garantire comunque il suo apporto alla squadra. Esce all’80’.

CALHANOGLU 5,5 – Il turco si divora una clamorosa occasione nel primo tempo, quando invece di tirare ha voluto portare avanti la palla con la suola. In una buona partita del Milan è stato probabilmente il calciatore più in ombra. Esce, tra gli applausi del pubblico, all’86 per Paquetà.

REBIC 7 – Il croato segna il suo quinto goal, nelle ultime cinque partite, in maglia rossonera. Sembra aver iniziato a prenderci gusto. L’attaccante gioca un’altra ottima partita, una spina nel fianco per la difesa juventina Esce al 74′ per far posto a Laxalt.

IBRAHIMOVIC 6,5 – Lotta, sbraccia e viene ammonito nel primo tempo. Non ci sarà a Torino, era diffidato, ma oggi tiene alta la squadra, la difesa della Juve lo accerchia ogni volt che ha il pallone tra i piedi.

PIOLI 6,5 – Sceglie lo stesso modulo del derby e anche la stessa interpretazione della partita, nel primo tempo, contro i nerazzurri. Questa volta la sua squadra non si scioglie come un ghiacciolo la sole. Il Milan corre e lotta, i segnali di crescita ci sono, ma il lavoro da fare è ancora tanto.

SAELEMAEKERS S.V. – Il belga entra all’80’ al posto di Castillejo. Pioli lo lancia nel suo ruolo e non come terzino destro, al suo debutto con l’Hellas Verona. Troppo pochi dieci minuti per riuscire ad incidere.

PAQUETA S.V. – Gioca solo gli ultimi scampoli di partita, entra all 86′ per Calhanoglu.

CLICCA QUI>Intanto, ecco tutte le principali notizie dal mondo Milan in aggiornamento live

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy