• ultim'ora

Le pagelle di Milan-Bologna. Bonaventura trascina i suoi

Ottima prestazione di Bonaventura che decide la gara. Difesa ferma in occasione del gol, Kessiè e Borini tanta quantità.

di Redazione Il Milanista
Torino-Milan: Bonaventura il migliore in campo

MILANO – Ecco le pagelle di Milan-Bologna

Donnarumma: Mai impegnato seriamente nel primo tempo, sul gol non può nulla. Nella ripresa si esalta su un colpo di testa ravvicinato di Taider. Voto 6,5
Abate: Soffre molto la coppia Verdi-Masina a causa anche del mancato supporto di Suso. Al 60′ lascia il posto a Cutrone. Voto 5,5
Musacchio: Fa la solita partita, sempre bene ma con una sbavatura decisiva: nel gol del pareggio si fa saltare troppo facilmente da Destro. Voto 6-
Bonucci: Piano piano sta ritornando quello di Torino, comanda bene la difesa, ma sul gol era piazzato male. Voto 6
Rodriguez: Partita modesta dello svizzero, senza sbavature, fa solo le cose semplici. Potrebbe accompagnare di più la manovra offensiva. Voto 6,5
Kessiè: Ennesima partita di quantità dell’ivoriano, nel primo tempo più volte si trova in zona offensiva ma non ottiene grande fortuna. Nella ripresa ritorna lo schermo davanti la difesa e si vede. Voto 6,5
Montolivo: L’assenza di Biglia gli garantisce la maglia da titolare e lui risponde con una gran bella prestazione. Nel primo tempo effettua un intervento provvidenziale su Destro a colpo sicuro. Molto positivo anche in fase di impostazione. Voto 6,5
Bonaventura: E’ lui ‘L’hombre del partido’. Decide la gara con una splendida doppietta, un gol per tempo. Il primo di destro su sponda di Kalinic, il secondo con uno stacco di testa perfetto su cross di Borini. Dopo quello al Benevento è il terzo gol in due gare, Jack ha deciso di ritornare il trascinatore dell’anno scorso. Voto 7,5
Suso: Lo spagnolo è molto discontinuo, alterna grandi giocate ad attimi di totale assenza. Ci prova nella ripresa con il solito sinistro a giro ma senza successo. Voto 6-
Kalinic: Il croato non convince ancora, inizia bene con l’assist per il vantaggio di Bonaventura, poi nulla. Esce al 68′ tra i fischi di San Siro. Voto 5,5
Borini: Finalmente torna al suo ruolo naturale, ala offensiva, e si vede. Sempre presente in fase offensiva ma pronto a supportare il reparto arretrato quando c’è bisogno, suo l’assist per il 2-1. A dieci minuti dalla fine lascia il campo stremato. Voto 6,5

Cutrone: Entra bene in partita, lotta su ogni pallone e pressa tutti. Si vede che ha voglia di dimostrare a Gattuso di essere pronto per questo palcoscenico. Voto 6,5
Silva: Se Cutrone è entrato bene, non si può dire lo stesso per il portoghese. Molto mollo, non tiene palla e non fa salire i suoi, mai pericoloso. Voto 5
Calabria: SV

Gattuso: Ringhia dall’inizio alla fine, l’effetto Gattuso sui suoi si vede. Tanto agonismo, tanta carica e tanta reazione al gol del pareggio. Oggi si è vista la capacità di questa squadra di adattarsi a più moduli, anche a partita in corso: iniziando con un 433, per passare al 352 con l’ingresso di Cutrone e Silva, per finire 442 con Calabria. Bene il Milan che ha mostrato di saper soffrire ma portando a casa il risultato. Sembra l’inizio di un nuovo ciclo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy