Il retroscena su Ancelotti: sono stati i giocatori a chiedere l’esonero

Il retroscena su Ancelotti: sono stati i giocatori a chiedere l’esonero

Il tecnico del Bayern Monaco non era ben visto dalla squadra: tanto malcontento che ha spinto la società a chiedere il suo allontanamento

di Redazione Il Milanista

MILANO – L’esonero di Carlo Ancelotti ha molto a che vedere con alcuni giocatori scontenti in casa Bayern Monaco. Secondo la stampa tedesca l’ elenco non è per niente breve: il primo a ribellarsi conto il tecnico è stato Thomas Muller, che sin da subito ha cominciato a manifestare il suo malcontento prima per il suo cambio di ruolo e per essere impiegato meno in campo rispetto ai tempi di van Gaal, Heynckes e Guardiola.

Ancelotti esonero

Poco dopo anche il giovane e promettente Joshua Kimmich ha voluto dire la sua, anche lui insoddisfatto di giocare meno di quanto avrebbe voluto e di dover prendere il posto di Lahm. Si sono aggiunti poi gli altri senatori come Robben, Ribery e Hummels: erano titolari inamovibili fino a qualche settimana fa, quando hanno perso questo privilegio, ma soprattutto a causa di infortuni e prestazioni opache.

Col passare del tempo i tanti malumori in squadra hanno fatto crescere e diventare sempre più forte il vento contrario che soffiava nei confronti di Ancelotti: è per questo che dopo settimane di pressioni è arrivato l’esonero dell’allenatore.

Seguici anche su Telegram: clicca qui e scopri come

3

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy