Gigio, il City si ritrae, ora tocca al Milan

Gigio, il City si ritrae, ora tocca al Milan

La squadra inglese era una delle principali pretendenti per Gianluigi Donnarumma: ora la squadra di Guardiola campia rotta, lasciando maggiori possibilità al Milan per il rinnovo

di Redazione Il Milanista

Di Delia Paciello

MILANO Il Milan è preoccupato del futuro di Gianluigi Donnarumma. Il rinnovo tarda ad arrivare, e sono tanti i club europei a pressare per portare in squadra il giovane talento napoletano: una delle principali pretendenti estere era il Manchester City, ma arrivano buone notizie per il la società rossonera dall’Inghilterra.

Il Manchester City fa un passo indietro.

 

Secondo autorevoli voci inglesi, il Manchester City starebbe allontanando la pista Donnarumma: ora punterebbe tutte le fiches su Ederson. Cifre blu per l’estremo disfensore spagnolo: il numero 1 del Benfica potrebbe diventare il portiere più pagato nella storia del calcio. Infatti si parla di cifre che si aggiranto intorno ai 50 milioni di euro. Una spesa record che i Citizen hanno deciso di investire per il 23enne brasiliano.  Eppure proprio nelle scorse settimana Guardiola aveva dato la sensazione di voler strappare Gigio al Milan:”E’ un giocatore top, assolutamente un grande portiere che ha qualità enormi per avere soltanto 18 anni”, aveva detto l’allenatore spagnolo. Tutto faceva pensare che l’attenzione fosse posta esclusivamente sul giocatore rossonero. Invece pare che nel concreto avanzi la trattativa per il brasiliano, con l’approvazione anche del tecnico spagnolo.

Berlusconi-siempre-sonado-Guardiola-Milan_TINIMA20120424_0137_5
Berlusconi-siempre-sonado-Guardiola-Milan_TINIMA20120424_0137_5

L’offerta del Milan non basta

L’agente di Donnarumma, Mino Raiola, ha un’idea di quella che sarà l’offerta del Milan per il rinnovo del  portiere milanista: contratto di 5 anni a 3,2 milioni. Proposta che, secondo quanto riporta la Stampa, non sarebbe ritenuta soddisfacente. Il giovane giocatore punta ad un contratto da vero top player in una squadra che possa garantirgli gare ad alto livello in cui poter crescere. E’ anche per questo che il procuratore temporeggia: vorrebbe vedere le prossime mosse del mercato della dirigenza rossonera per capire chi sarebbe eventualmente affiancato in rosa nella prossima stagione.

Il patto con Donnarumma

Se i 3,2 milioni a stagione vengono ritenuti non sufficienti per rinnovare il contratto di Gigio Donnarumma, al momento la sensazione generale è che la fumata bianca potrebbe essere comunque non troppo distante: a quota 4 milioni di euro l’anno potrebbe trovarsi l’accordo. Secondo quanto riporta La Repubblica, nel nuovo contratto ci sarebbe una clausola legata all’ingresso in Champions nel 2018-19: in mancanza di qualificazione tale postilla permetterebbe al portiere di liberarsi. Intanto il Milan avrebbe già tastato la volontà di Gigio di indossare ancora i colori rossoneri: “E’ un ragazzo giovane, innamorato del Milan, perchè si percepisce la volontà di rimanere. Poi ci sono altre situazioni che non dipendono da me e forse per tempistica nemmeno da lui. Mi auguro che si possa risolvere quanto prima” afferma Vincenzo Montella. Poi il tecnico continua esaltando le qualità del ragazzo: “Se sarà una colonna portante del futuro del Milan? Lo è già, ha fatto più di 50 partite ad altissimo livello”.

Il Milan ha fretta di progettare

Intanto in casa Milan si aspetta la decisione del portiere per poter progettare il futuro: in caso di mancato rinnovo il club rossonero dovrebbe muoversi prestissimo sul mercato alla ricerca di un sostituto adeguato.

Ci aspettiamo una risposta a breve. Non è una partita a scacchi. I nostri tempi sono più rapidi di quelli che può avere Raiola. Al momento non c’è nessun incontro in programma”, ha spiegato l’ad del Milan, Marco Fassone nelle scorse ore. Una situazione che quindi a breve potrebbe prendere una piega, in un verso o nell’altro.

Intanto potrebbe ci potre essere un illustre ritorno…CONTINUA A LEGGERE

3

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy