Giampaolo sul bel gioco: “Dobbiamo raggiungere un’identità ben precisa, riconoscibile da tutti”

Giampaolo sul bel gioco: “Dobbiamo raggiungere un’identità ben precisa, riconoscibile da tutti”

Le parole del nuovo tecnico

di Redazione Il Milanista
A Giampaolo è sempre piaciuto il gioco di Schick

MILANO – Marco Giampaolo è stato presentato in conferenza stampa a Casa Milan, assieme ai nuovi dirigenti rossoneri. Il neo tecnico ha parlato anche del tipo di calcio che intende proporre in questa sua nuova avventura professionale all’ombra della Madonnina.

LE SUE PAROLE – “Il Milan ha sempre cercato di giocare a calcio: ha raggiunto grandissimi risultati attraverso un’identità ben precisa. Penso che le grandi squadre debbano avere un’identità. Il percorso è lungo, gli obiettivi sono tanti e ho in testa molte cose. I giocatori devono riconoscersi in ciò che fanno e devono esser riconoscibili dagli altri. Tuttavia, nessun allenatore riuscirà mai a proporre un bel calcio senza giocatori di qualità. Per esprimere un gioco divertente, servono elementi di livello, che ti permettano di giocare in un certo modo. Abbiamo già delle ottime basi, anche nello scorso campionato il Milan mi ha impressionato in alcune occasioni per la qualità messa in campo”.

Un milanista vero fa colazione con caffè e Gazzetta! Risparmia il 50% sull’edizione digitale!
Segui il Milan ogni giorno con l’edizione digitale della Gazzetta dello Sport a 9,99 al mese anziché 19,99.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy