Follia in Serbia: rissa tra ultras della stessa squadra

Ieri nel derby di Belgrado i tifosi del Partizan si sono resi protagonisti di un evento incredibile.

di Redazione Il Milanista

MILANO – Ieri a Belgrado, Serbia, si è giocato il sentitissimo derby tra Partizan e Stella Rossa. Il match è finito 1-1 con reti di Soumah  e dell’ex conoscenza del calcio italiano Boakye. Ma quello che fa notizia non è avvenuto in campo, bensì sugli spalti, più precisamente nella curva sud.
Questa volta i protagonisti degli scontri non sono le due tifoserie come ci si aspetterebbe, ma due gruppi sostenitori della stessa squadra. Si tratta dei Grobari (i “becchini”)  e  i Zabranjeni (i “proibiti”) entrambi  ultras del Partizan che avrebbero fatto tutto ciò per il possesso del settore. I secondi di solito assistono alla gara nella parte ovest dello stadio, ma ieri hanno deciso di ‘invadere’ il settore sud dove hanno addirittura incendiato la bandiera del gruppo opposto, episodio che ha fatto immediatamente scattare i tafferugli, e nonostante l’intervento della polizia, il risultato è di 17 feriti di cui uno in grave condizioni.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy