Dani Alves ricorda con nostalgia un simpatico aneddoto tra lui e il Pep

Dani Alves ricorda con nostalgia un simpatico aneddoto tra lui e il Pep

Dopo la vittoria in Copa America Dani Alves rammenta i tempi di Barcellona

di Redazione Il Milanista

“Messi non può certo stare due minuti senza toccar palla…io lo sapevo il Pep mi diede ragione”

Messi al Barcellona
Messi al Barcellona

Milano- Fresco di vittoria in Copa America e dopo aver tagliato l’importantissimo traguardo del quarantesimo trofeo conquistato Dani Alves, si è concesso con un pò della sua leggerezza ai microfoni di “SportTV”. Inevitabile l’argomento Messi, ma lo sappiamo per Dani Alves, Messi oltre ad essere un amico è una sorta di dio e preferisce non commentare la sua espulsione contro il Cile e dribbla le domande sulle dure dichiarazioni della pulga contro la Comebol.

Dani Alves da vero mestierante rammenta un aneddoto dei tempi di Barcellona:”Guardiola odia i terzini che passavano la palla alle ali perchè non offrono progressione. Io passavo più la palla verso l’esterno che verso l’interno del campo, così mi tenevo in collegamento con Messi. Optavo anche per passaggi lunghi. Un giorno però Pep venne da me e mi disse che dovevo passarla dall’esterno al centro e dal centro verso l’esterno. Allora io gli risposi che Messi non poteva stare due minuti senza toccare il pallone, se no si sconnetteva dal gioco e dalla partita. Doveva essere coinvolto per incidere. Pep alla fine mi ha dato ragione”.

Un milanista vero fa colazione con caffè e Gazzetta! Risparmia il 50% sull’edizione digitale!
Segui il Milan ogni giorno con l’edizione digitale della Gazzetta dello Sport a 9,99 al mese anziché 19,99.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy