Corriere della Sera – Oggi Cagliari-Milan: Gattuso cerca la prima vittoria in trasferta

Corriere della Sera – Oggi Cagliari-Milan: Gattuso cerca la prima vittoria in trasferta

Ricomincia il campionato dei rossoneri tra dubbi, certezze e obiettivi.

di Redazione Il Milanista

Oggi, alle ore 18:00, il Milan torna in campo e sfida il Cagliari, in terra sarda, con due obiettivi: la ricerca di continuità, dopo gli ultimi risultati positivi, e la prima vittoria in trasferta con Gattuso in panchina.

IL TECNICO FA LA DIFFERENZA – Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, l’allenatore rossonero sta avendo un grande impatto in tutto l’ambiente a Milanello: lo spirito del gruppo è cambiato radicalmente, in modo positivo, da quando Ringhio si è seduto sulla panchina rossonera. Lo afferma lui stesso, indirettamente, nella conferenza stampa di ieri: “I test ci dicono che la squadra è tornata a  migliorare, i ragazzi hanno lavorato bene, ma sulla professionalità di questo gruppo non avevo dubbi”.

OBIETTIVI STAGIONALI – Pure la società è contenta del proprio tecnico, anche se ha messo dei paletti irremovibili, senza i quali la conferma di Gattuso al termine della stagione sarebbe impossibile: Ringhio dovrà portare il Milan almeno in zona Europa League, andare avanti il più posssibile in questa competizione e raggungere la finale di Coppa Italia; inoltre, dovrà cercare di rilanciare i tanti acquisti estivi che finora sono stati deludenti.

ANDRè SILVA – Il primo gocatore da rivitalizzare è sicuramente il portoghese, il quale segna in Europa League ma è ancora senza gol in Serie A. Gattuso, a riguardo, ha rilasciato ieri le seguenti dichiarazioni: “La responsabilità ora è mia, sono io che devo trovare il coraggio di buttarlo nella mischia, lui è forte, tante squadre ce lo hanno chiesto, ma la società ha detto di no”.  Anche oggi, però, Andrè Silva partirà dalla panchina, sperando che possa entrare nella ripresa per sbloccarsi, finalmente, in campionato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy