Tavecchio: “Razzismo? Le norme ci sono. Mazzoleni…”

Tavecchio: “Razzismo? Le norme ci sono. Mazzoleni…”

Le parole dell’ex numero uno della Figc

di Redazione Il Milanista

MILANO – Non si spengono le polemiche attorno a Inter-Napoli dello scorso 26 dicembre e agli ululati ricevuti da Kalidou Koulibaly durante il match.

La decisione di non sospendere l’incontro da parte dell’arbitro Mazzoleni sta facendo discutere ancora molto, così come tiene banco con forza il tema legato al razzismo negli stadi. Ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli, ne ha parlato l’ex Presidente della Figc Carlo Tavecchio.

IL SUO COMMENTO – “Ci sono norme sufficientemente garantiste per le situazioni che riguardano razzismo, omofobia e manifestazioni contrarie ad etica e morale. L’arbitro ha una testa pensante sulla partita, ma ha un auricolare per i guardalinee, per il VAR, per il quarto uomo: è oberato da tutte queste attribuzioni fisiche sul campo. Nel frattempo ci sono altri soggetti, ad esempio i rappresentanti della Procura Federale, almeno due per gara, che vigilano sullo svolgimento della gara. Se loro fossero collegati a un rappresentante del questore potrebbero comunicare eventuali anomalie e poi comunicarle all’arbitro. Per la sospensione temporanea decide l’arbitro, che però assume queste informazioni dai rappresentanti della procura. Mazzoleni? Se la procura gli segnala i cori la gara va sospesa, se non l’ha fatto è un problema suo”.

Intanto, Scaroni ha deciso: ecco il colpo da 40 milioni > CLICCA QUI

Caricamento sondaggio...
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy