Gravina: “C’è bisogno di una rivoluzione culturale per cambiare il calcio italiano”

Gravina: “C’è bisogno di una rivoluzione culturale per cambiare il calcio italiano”

Le parole del presidente della FIGC

di Redazione Il Milanista

MILANO – Gabriele Gravina, presente a Coverciano per il corso d’aggiornamento professionale “Il Calcio e chi lo racconta”, è intervenuto in conferenza stampa.

LE SUE DICHIARAZIONI – “Vogliamo intendere in un modo nuovo il calcio italiano, dobbiamo venire fuori da un periodo di crisi, un termine che racchiude in sé come significato quello di transizione. C’è bisogno di una rivoluzione culturale, noi questa crisi vogliamo trasformarla nell’occasione per cambiare radicalmente registro. Vogliamo favorire rapporti di conversazione tra tutte le componenti, dobbiamo scoprire il vero senso del dialogo. Il nostro calcio deve scoprire il senso di essere una comunità. Tre-quattro azioni hanno dato una forza diversa al calcio italiano in questi 50 giorni, come la compattezza delle componenti e il dialogo tra le parti”.

Intanto, Gazidis si presenta così: colpo sensazionale! > CLICCA QUI

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy