FIGC, Gravina: “Il mio calcio parte dai giovani”

FIGC, Gravina: “Il mio calcio parte dai giovani”

Le parole del candidato unico alla presidenza della FIGC

di Redazione Il Milanista

MILANO – Gabriele Gravina sta per diventare ufficialmente il nuovo presidente della FIGC. Il candidato unico alla presidenza, che ha ricevuto anche il sostegno di Damiano Tommasi, presidente dell’Assocalciatori, ha rilasciato delle dichiarazioni su come abbia in mente di riorganizzare il calcio italiano. Partendo, innanzitutto, dai giovani. Di seguito le sue parole raccolte da tmw.

RIFORMARE IL CALCIO – “Non ho timore di consegnare a voi tutta la mia emozione, è ora che serve dare il massimo. Dobbiamo gettare il cuore oltre l’ostacolo, mettendo le idee al servizio del nostro mondo. Siamo un punto di riferimento per gli appassionati, forza e motore di un movimento. Siamo un mondo magnifico, possiamo fare di una candidatura unitaria l’anello di congiunzione di una nuova forza. Siamo reduci da un anno dove il calcio ha dato segni di instabilità e frammentazione. Non è stato il mio calcio. Il calcio che vorrei è quello dei giovani, che si rigenera sulla spinta della formazione“.

Intanto, Inter e Milan all’assalto di Barella: le ultimissime > CLICCA QUI

Caricamento sondaggio...

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy