Sconcerti fa il punto sulle italiane in Champions

Sconcerti fa il punto sulle italiane in Champions

Il commento del giornalista

di Redazione Il Milanista

MILANO – Il giornalista Mario Sconcerti ha fatto il punto, al Corriere della Sera, sul rendimento delle squadre italiane in Champions League.

LE SUE PAROLE – “Passano in gruppo le italiane, anche se la Juve vince e la Roma perde, in fondo come era abbastanza previsto. Il Valencia non è una grande squadra, è 11ª in classifica, ha segnato appena 11 reti ma ne ha subite solo 9, è la miglior difesa spagnola. Non capita mai quando sei 11°. Ha perso contro la Juve senza battere ciglio, in modo netto ed onesto, dietro a un paio di dribbling di Ronaldo e alla presenza magra di Mandzukic, sempre più vecchio centravanti. È ormai più che probabile il primo posto della Juve nel girone, anche se quest’anno il particolare è meno ghiotto, non ci sono grandi avversari da evitare. Tutti insistiamo sul Barcellona, ma sembra un coprirsi col nome più che con la forza. È secondo in Spagna, ha solo 25 punti, è stato superato dal Siviglia. Grande squadra, ma non quella di qualche anno fa. Il Real ha già cambiato allenatore, ha dominato la Roma nelle due partite ma gioca una stagione per ora sbagliata, tre sconfitte, 6° posto. La miglior squadra che ho visto in Champions è stata la Juventus, per modernità e qualità individuale. Il Barcellona gioca bene ma dentro un calcio un po’ vecchio, comodo. Passa anche la Roma ma non ha fatto una bella corsa”.

Ma intanto, ecco il piano da 25 milioni di Leonardo: CONTINUA A LEGGERE

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy