Carlos Bacca e il Milan, un amore appassito

Il Colombiano da oggi non è più un calciatore del Milan

di Redazione Il Milanista

MILANO – Arrivato nell’estate del 2015 per 30 milioni di euro, dopo aver siglato una doppietta nella finale di Europa League vinta con il Siviglia, Carlos Bacca sembrava l’attaccante al posto giusto nel momento giusto. Molta fiducia in lui, con la prima stagione dove risulta il primatista del Milan per presenze e reti, sua anche la rete nel derby vinto per 3 a 0.

L’arrivo di Vincenzo Montella sulla panchina rossonera, ha fatto si che la squadra giocasse con un andamento manovrato, passando per il centrocampo. L’attaccante colombiano non troverà mai un feeling con il tecnico campano che chiede ai suoi attaccanti di essere molto mobili. La stagione del Milan ha anche dei lati positivi, uno di quelli negativi però è il colombiano, che non riesce mai ad essere decisivo. La cessione è stata una conseguenza logica: tornato in Spagna, il Milan ha evitato una minusvalenza abbastanza pesante.

Il Villareal verserà nelle casse rossonere circa 2 milioni per il prestito e avrà il diritto, non l’obbligo, come sembrava inizialmente, di acquistare Bacca a titolo definitivo per una cifra di poco inferiore ai 20 milioni.

 

SEGUICI SU TELEGRAM: CLICCA QUI!

 

Ilmilanista.it

 

4

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy