Paratici: “Le seconde squadre sono necessarie”

Paratici: “Le seconde squadre sono necessarie”

Parla il dirigente bianconero

di Redazione Il Milanista

MILANO – Fabio Paratici, direttore sportivo della Juventus, ha parlato ai microfoni de “La Gazzetta dello Sport” del progetto di introdurre le seconde squadre in Italia.

Progetto sostenuto con forza dalla società bianconera, ma ancora messo in discussione. Per Paratici, tuttavia, le seconde squadre sono necessarie per aumentare la qualità del nostro calcio e raggiungere il livello delle altre nazioni.

IL SUO COMMENTO – “Seconde squadre? Si tratta finalmente di un grande passo avanti da parte di tutto il sistema calcistico italiano. Vogliono rimettere in discussione questo progetto? Si può fare tutto, basta che poi non ci raccontiamo che vogliamo che il movimento calcio in Italia cresca, perché stiamo dicendo balle da quindici anni. Abbiamo fatto poco, abbiamo riformato poco, le seconde squadre sono quindici anni che esistono in tutti i paesi del calcio evoluto. L’Italia sarà sempre un paese di calcio, lo abbiamo nel Dna. Poi, dato che la formazione determina quello che tu sei, è tutta la filiera che va curata, per far giocare i ragazzi a livelli adeguati alla loro crescita sportiva e umana”.

Intanto, annuncio di Scaroni: arriva un altro colpaccio > CLICCA QUI

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy