Un calcio a violenza e razzismo

Un calcio a violenza e razzismo

I fatti di San Siro, la vergogna del calcio. Tutto, nell’apertura odierna della Gazzetta dello Sport

di Redazione Il Milanista

MILANO – Come spesso accade, il gioco del calcio sta passando in secondo piano per far spazio ai fatti di cronaca che vanno ad abbrutire la bellezza di questo gioco.

I fatti di San Siro – avvenuti la mercoledì notte – sono sulla bocca di tutti ed occupano l’apertura di oggi sulla prima pagina della Gazzetta dello Sport: “Un calcio a violenza e razzismo”. Poi: “Ultrà muore investito dopo la guerriglia. Buu a Koulibaly. Inter stangata. Domani si gioca”. Ed ecco l’apice della vergogna: il calcio non si ferma. Nemmeno davanti a cotanto squallore. Le ripercussioni sono solamente per l’Inter: due turni a porte chiuse ed un terzo turno senza la Curva Nord. Salvini, si legge sempre sulla Rosea – ministro degli Interni – è pronto a convocare società e tifosi al Viminale per applicare delle contromisure.

Ma intanto, Leonardo scippa paratici. Colpo da urlo: CONTINUA A LEGGERE

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy