PROPRIETA’ – Milan, Mr.Bee è out!

PROPRIETA’ – Milan, Mr.Bee è out!

Da martedì, dopo le fatiche politiche e l’analisi dei risultati ottenuti alle Regionali, Silvio Berlusconi tornerà ad occuparsi del Milan. Per il futuro del club, come riporta l’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, ci sono tre nodi da sciogliere entro giugno: la definizione degli assetti societari, un nuovo progetto…

Da martedì, dopo le fatiche politiche e l’analisi dei risultati ottenuti alle Regionali, Silvio Berlusconi tornerà ad occuparsi del Milan. Per il futuro del club, come riporta l’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, ci sono tre nodi da sciogliere entro giugno: la definizione degli assetti societari, un nuovo progetto tecnico e lo stadio di proprietà. Chi vive tutti i giorni accanto al presidente – scrive la rosea – ha pochi dubbi: Berlusconi è pronto ad affrontare in prima persona le imminenti sfide.

AL COMANDO – Insomma, il patron rossonero ha deciso: almeno per il momento, resterà lui al comando. L’ex Cavaliere ha accantonato la decisione di vendere, virando sulla ricerca di uno o più soci di minoranza ai quali offrire un ticket d’ingresso tra il 15 e il 35 percento, con la possibilità di arrivare ai vertici di via Aldo Rossi in 4-5 anni. A oggi non è ancora arrivata l’offerta che soddisfa le richieste di Berlusconi, al quale non resta che avviare da solo la ricostruzione del Milan.

 

 

 

SCENARIO – Con ogni probabilità, il numero uno milanista (che ha più volte parlato di “investimenti importanti”) ha già un asso nella manica che gli permetterà di attingere risorse con una certa tranquillità. Comunque, le porte ai nuovi partner non si chiuderanno a giugno, ma resteranno aperte a tempo indeterminato. La trattativa con Bee Taechaubol si è arenata, ma proseguono i discorsi con il Governo cinese. Con gli uomini di Pechino ci si è dati appuntamento al prossimo mese. (Milannews.it)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy