Quale cessione? Suso è un punto fermo

Quale cessione? Suso è un punto fermo

Lo spagnolo si sta tirando a lucido per la stagione, dove può consacrarsi definitivamente

MILANO – L’esterno d’attacco spagnolo Jesús Joaquín Fernández Sáez de la Torre, meglio conosciuto come Suso, si appresta a disputare la stagione della definitiva consacrazione: Vincenzo Montella e la dirigenza milanista hanno detto a più riprese di non voler cedere il calciatore per nessun motivo. L’agente dello spagnolo, Alessandro Lucci sta formalizzando l’accordo con il Milan del rinnovo di contratto con adeguamento dell’ingaggio fino al 2021, con la Roma sempre alla finestra per il calciatore nel caso non arrivasse Mahrez.

Ieri sera nell’amichevole persa contro il Betis Siviglia, Suso è stato sicuramente uno dei migliori. Ha scatenato il panico sulla catena di destra, portandosi dietro tutta la difesa spagnola che nulla poteva contro l’agilità del numero 8 milanista. Contro il Craiova aveva già fatto vedere 60 minuti incoraggianti, in netta ripresa dal problema fisico che non gli ha permesso di fare un ottimo precampionato.

La carriera di Suso ha un crocevia importante: il Genoa, che nella prima parte del 2016 ha permesso all’esterno d’attacco di consacrarsi nel nostro campionato. Vincenzo Montella ha sempre puntato su di lui e si aspetta che quest’anno possa fare la differenza, prendendo in mano il Milan anche dopo tutti gli acquisti che hanno caratterizzato l’estate rossonera.           Intanto il nome di Badelj prende quota…

 

Ilmilanista.it

 

4

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy