Possibile esordio per Pasalic contro l’Udinese, intanto arrivano le parole dei due allenatori

Possibile esordio per Pasalic contro l’Udinese, intanto arrivano le parole dei due allenatori

Mentre il croato spera in una maglia da titolare per domenica, due tecnici che lo hanno allenato provano a raccontare chi è veramente

 

Milano – Montella è in grande emergenza a centrocampo, e per la sfida con l’Udinese di domenica alle 15 avrà le scelte quasi obbligate. L’unico ballottaggio in piedi è quello tra Sosa e Pasalic, con il primo leggermente favorito, in quanto il croato non è ancora al 100%. Sul giovane talento rossonero arrivano però le parole di due persone che lo conoscono bene: il ct dell’Under 21 croata Gracan e Vinko Bego, il suo allenatore ai tempi dell’Hajduk Spalato. Il primo a proposito di Pasalic dice: “Mario è il nostro capitano. Una grande persona, un atleta top, un eccellente giocatore. A centrocampo può giocare ovunque, segna molto e non ha paura delle sfide. In più, sa gestire lo spogliatoio e tiene molto alla squadra”. Niente male insomma, per un giocatore così giovane. A confermare quanto detto da Gracan ci pensa Bego, che racconta quest’aneddoto: “Ricordo la finale di un torneo in Francia. Mario si era rotto la mano, l’abbiamo portato in ospedale ma a lui non importava niente. Voleva sapere solo come stava andando la partita. È sempre stato un leader, un esempio per i compagni. Parla poco, è un po’ timido e riservato, ma in campo si fa sentire. Poi aveva un grande amore per l’Hajduk”. Intanto i cinesi preparano il colpaggio per tornare grandi…

ilmilanista.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy