Montella dovrà scegliere a centrocampo

Montella dovrà scegliere a centrocampo

Ci sono poche maglie da titolare per i giocatori di quel ruolo: c’è caos in cabina di regia

MILANO – Il reparto di centrocampo ha subito vari innesti e alcune cessioni. Lucas Biglia è sicuramente il centrocampista, al pari di Kessiè, su cui i dirigenti milanisti hanno puntato fin da subito: il primo con una trattativa iniziata ad ottobre e sull’ivoriano superando la concorrenza della Roma, che era sulle tracce del calciatore da un pò di mesi.

Ai nuovi innesti si aggiungono ovviamente i calciatori della passata stagione. Sulla mediana troviamo Riccardo Montolivo, che ad inizio sessione di calciomercato sembrava destinato alla partenza, ma invece come un vero capitano e nell’anno del Mondiale di Russia, vuole giocarsi le sue chance di una convocazione nel Milan. Manuel Locatelli è il ragazzo classe 98 che l’anno scorso ha preso il posto di Montolivo, mettendosi a disposizione di Montella fin da subito e regalando prestazioni memorabili con gol altrettanto belli: ora il suo spazio si è notevolmente ridotto anche se la prestazione nel ritorno del preliminare di Europa League contro il Craiova fa ben sperare Montella e tifosi.

Chi è destinato a partire ma non senza qualche difficoltà è Sosa: il regista argentino ex Besiktas è ai margini del discorso tattico di Vincenzo Montella e ancora non ha disputato un minuto nella stagione, ma è stato inserito ugualmente nella lista Uefa per il doppio confronto nel Playoff di Europa League. Senza dimenticarci poi dei centrocampisti che possono coprire più zone del campo, ma sono ai margini della rosa come Josè Mauri.

Una cabina di regia affollata, che avrà si presume due protagonisti, come probabilmente si vedrà domani sera contro il Betis Siviglia: Lucas Biglia e Leonardo Bonucci. La stagione sarà lungo con il probabile doppio impegno Campionato-Europa League e una rosa lunga potrà aiutare il tecnico campano, ma lui stesso dovrà essere bravo a non creare affollamenti e non permettere che i calciatori si acciacchino i piedi in partita, facendo amalgamare il tutto come un meccanismo perfetto.

 

SEGUICI SU TELEGRAM: CLICCA QUI!

 

Ilmilanista.it

 

4

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy