L’intervista, Balotelli: “Non ci sarà un Mario’s back again”

L’intervista, Balotelli: “Non ci sarà un Mario’s back again”

L’attaccante è stato intervistato dal Corriere della Sera

MILANOMario Balotelli è stato intervistato dal Corriere della Sera, lui che ha deciso l’ultima sfida di Italia-Germania agli Europei del 2012: “È successo che ho fatto due anni non ai miei livelli. Problemi fisici, altri problemi, non sono stato io. E Conte giustamente ha portato altri giocatori all’Europeo. Fossi stato in lui, avrei fatto esattamente la stessa cosa. Certo che mi spiace. Ma così doveva andare. Alla gente che mi ferma dicendomi che Conte avrebbe dovuto convocarmi, io rispondo: il vero Balotelli lo convocherebbe Conte, Ventura, qualsiasi allenatore. Il Balotelli di oggi no. Io posso fare molto di più di quello che ho detto. Però ci vuole tempo. In una scala da 0 a 10, io mi sono fermato a 5, ma piano piano al 10 ci arriverò. Perché ci voglio arrivare. Diventerò Pallone d’oro. Anche se mi rendo conto di aver fatto due anni della mia carriera dove potevo avvicinarmi al 10 e invece sono rimasto a 5. Dove giocherò la prossima stagione? Spero nel Liverpool. Il Milan? Ha deciso di lasciarmi. Di sicuro non ci sarà un Mario’s back again”. Intanto il mercato del Milan entra nel vivo >>> CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy