L’EVENTO – Galliani premia De Sciglio: “Nei playoff di Champions sembrava Maldini. Ora torna a giocare così e segna”

L’EVENTO – Galliani premia De Sciglio: “Nei playoff di Champions sembrava Maldini. Ora torna a giocare così e segna”

L’EVENTO – Galliani premia De Sciglio: “Nei playoff di Champions sembrava Maldini. Ora torna a giocare così e segna”

infermeria

MILANO – Intervenuto ai microfoni di Milan Channel, Adriano Galliani ha parlato così in occasione della premiazione di De Sciglio per le 100 presenze in maglia rossonera. “Ecco un nuovo centenario, che si aggiunge al lungo elenco dei giocatori che hanno raggiunto questo prestigioso traguardo. Sapete che ci sono i prodotti di denominazione d’origine controllata e ci sono quelli di denominazione di origine controllata garantita. Mattia è quest’ultimo caso. E’ un DOCG. De Sciglio è un classe 1992, arriva nel 2002 da noi, dopo averci provato già nel 2001 e poi è arrivato l’anno dopo come detto. Mi sono andato a vedere la relazione di Bertani, ed eri forte allora quando ci avevano segnalato il tuo nome (ride ndr). Ovviamente stiamo scherzando! Lui esordisce contro il Viktoria Pilzen a Milano, per 5 minuti e poi gioca anche al ritorno. Io sono un tifoso, che di lavoro fa l’amministratore delegato del Milan, ma se potessi dire quale è stata la partita dove hai giocato meglio di queste 100, direi il ritorno contro il PSV nei playoff Champions del 2013/2014, quando Boateng segnò una doppietta e poi ci salutò. In quell’occasione Mattia sembrava Paolo Maldini. Poi ha avuto sfortuna di farsi male e stare fuori 3 mesi. Rientri con la Lazio e poi ancora altre cose. Adesso però non voglio interrompere l’allenamento e sono qui da 30 anni e potrei stare qui raccontandovi qualsiasi cosa. Ricordo bene però quella gara fantastica ed ho due cose da chiederti, visto che vieni premiato e ti premio anche a nome del Presidente Berlusconi. La prima: uno che gioca così, può sempre giocare in quella maniera e poi sei qui dal 2001, un gol. Anche un terzino, in un pallone vagante o qualche cosa può buttare in rete un pallone. Quindi le richieste sono queste due. Giocare come nel ritorno contro il PSV e fare il primo gol in rossonero, senza aspettare la 200esima o 300esima partita. Avanti tutta”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy