LE VOCI – Pastorello: “Il grande colpo di mercato sarà El Shaarawy”

LE VOCI – Pastorello: “Il grande colpo di mercato sarà El Shaarawy”

Le parole di Federico Pastorello su El Shaarawy e non solo

El Shaarawy

MILANO – Intercettato in esclusiva da “Il Corriere dello Sport”, Federico Pastorello ha spaziato fra i temi più vari, e ha parlato anche di Milan, di El Shaarawy, di Mihajlovic e di Boateng. Ecco le sue parole. “Quale sarà il grande colpo della Serie A? Il ritorno di El Shaarawy. Andrà alla Roma o alla Fiorentina? L’agente di Stephan è il fratello Manuel e con lui stiamo cercando la soluzione migliore per tutte le parti in causa, il ragazzo, il Milan e il Monaco. E’ un’aberrazione che uno con il suo talento sia fuori rosa a Monaco. Al di là dell’aspetto professionale, la nostra è una missione anche sociale: vederlo sempre in panchina da qui a Euro 2016 sarebbe una tragedia anche per la Nazionale. Da Roma sono arrivate delle chiamate? Qualche contatto con il fratello del giocatore mi risulta. Del resto è stato ceduto Iturbe e l’idea di riportare in Italia un talento come Stephan potrebbe affascinare l’intuito da talent scout di Sabatini. A Roma El Shaarawy può rinascere. Spalletti è l’allenatore giusto per i giallorossi? Sì perché conosce l’ambiente ed è un tecnico di primissimo livello, da grande club. Anche Mihajlovic non se la passa bene? Sinisa mi sta molto simpatico, ha spirito e grinta. L’ho conosciuto quando era alla Lazio e aveva come compagni i “miei” Corradi e Fiore. Il Milan ha una buona squadra ed è normale che le pretese dei tifosi siano superiori alla classifica attuale. Le pressioni sono inevitabili per il tecnico. Boateng può aiutare i rossoneri? Sono convinto di sì e colgo nuovamente l’occasione per ringraziare Galliani che ci ha dato un’occasione unica, quella di far allenare Prince a Milanello. Quando con Edoardo Cerniar lo abbiamo chiesto, la possibilità di un tesseramento con i rossoneri non c’era. Mihajlovic lo ha ritenuto utile e sono felice per il ragazzo che si merita delle soddisfazioni dopo un anno difficile allo Schalke”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy