LE VOCI – Nocerino: “Il Milan deve tornare a casa sua: in Champions”

LE VOCI – Nocerino: “Il Milan deve tornare a casa sua: in Champions”

LE VOCI – Nocerino: “Il Milan deve tornare a casa sua: in Champions”

In una intervista concessa alla Gazzetta dello Sport, l’ex rossonero Antonio Nocerino ripercorre i momenti vissuti al Milan e guarda al futuro. Sul terzo posto: “Sono convinto che ce la farà per il terzo posto. Il Milan deve tornare a casa sua, in Champions: tifo per i miei ex compagni. C’è un grande gruppo, unito e composto da ragazzi d’oro. Con tanti giovani italiani come Donnarumma, Antonelli e Bertolacci che diventeranno delle bandiere. Le vittorie si costruiscono con spogliatoi uniti e con uomini veri, al Milan ci sono. Per questo tornerà in alto”. Sul rapporto con Mihajlovic: “Non ho rancore, anche se ho giocato appena 65 minuti in campionato e una mezz’oretta in Coppa Italia. Io mi sono sempre comportato seriamente e da uomo. Pur non giocando, mi sono messo a disposizione dei compagni e dell’allenatore. Non ho rimpianti. Il tecnico ha fatto le sue scelte”. Infine, un pensiero affettuoso ai colori rossoneri: “Quando scendevo in campo con la maglia del Milan mi sentivo invincibile. Era un’armatura. Sono rimasto innamorato di quei colori che mi hanno regalato emozioni uniche. Da semi-sconosciuto sono diventato idolo e protagonista in uno dei club più importanti del mondo. Se ripenso al coro che mi hanno dedicato i ragazzi della curva mi vengono ancora i brividi: mi hanno fatto sentire un campione, manco fossi Pelè…”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy