L’AVVERSARIO – Allegri: “Balotelli? Sta solo a lui aiutarsi. A Milano tre anni e mezzo splendidi”

L’AVVERSARIO – Allegri: “Balotelli? Sta solo a lui aiutarsi. A Milano tre anni e mezzo splendidi”

L’AVVERSARIO – Allegri: “Balotelli? Sta solo a lui aiutarsi. A Milano tre anni e mezzo splendidi”

MILANO – In conferenza stampa a Vinovo, prima della partita contro il Milan a San Siro è intervenuto Massimiliano Allegri. Il tecnico toscano ha parlato molto anche dei rossoneri, ricordando i suoi trascorsi a Milano.Io in tre anni e mezzo al Milan ho lavorato bene, poi ovviamente i risultati fanno la differenza. Secondo me Mihajlovic in questo primo anno sta facendo bene, ha ancora la possibilità di raggiungere il quarto posto e per essere la prima stagione al Milan non sta andando male. Non so se parlare di crisi, ma questi sono cicli che succedono. E’ una buona squadra, ha ottenuto la finale di Coppa Italia e ha battuto 3-0 l’Inter nel derby, ha trovato qualche pareggio di troppo ma stiamo parlando di una buona squadra, bisognerà fare una grande partita”.

BALOTELLI – Poi su Balotelli, che lui ha allenato al Milan, e che probabilmente fece la sua migliore stagione proprio con il tecnico juventino. “Gli dissi “aiutati che dio t’aiuta”, in quei sei mesi con me ha fatto 14-15 gol e ci ha aiutato a raggiungere la Champions. Adesso sta solo a lui aiutarsi”. Poi ancora sul suo passato rossonero e su Mihajlovic. E’ un passato meraviglioso, ho vissuto tre anni e mezzo splendidi a Milano, così come li sto vivendo qui. Vincere a Milano è stato diverso perché non si vinceva da 7 anni, mentre qui sono venuto dopo un ciclo già vincente, anche se l’importante è sempre vincere. Oltre ai rapporti di lavoro si parla di rapporti umani, sono rimasti degli ottimi rapporti ed è una cosa normale. Domani è Milan-Juve, i valori si azzerano, noi dovremo fare solo una grande partita con un unico obiettivo in testa, lo scudetto. Mihajlovic? Il suo pensiero è giusto, alla Juventus ci sono dei valori importanti, oltre che tecnici soprattutto morali”.

DYBALA – Infine Allegri scioglie ogni dubbio sulla presenza di Dybala domani. “Non parte per Milano, anche se non è detto che la coppia titolare in attacco sia Mandzukic-Morata. Martedì o mercoledì tornerà in gruppo, è il suo primo infortunio della carriera e anche lui deve imparare a conoscere il suo fisico, per questo non me la sono sentita di rischiarlo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy