Josè Mauri è un caso al Milan, l’agente: “Siamo stupefatti, non capiamo…”

Josè Mauri è un caso al Milan, l’agente: “Siamo stupefatti, non capiamo…”

Arrivato a parametro zero dalle ceneri del Parma e strappato alla concorrenza di mezza Serie A, Josè Mauri sembrava il classico ‘colpo del Condor’ Galliani, un’operazione sulla carta molto positiva per il Milan.

Ed invece il campo e soprattutto le scelte di Mihajlovic hanno detto altro, visto che il giovane italo-argentino non è stato mai impiegato dal nuovo tecnico. Una situazione che certamente non va già al giocatore ed alsuo agente Dino Zampacorta.

E’ davvero una situazione che lascia stupefatti, considerato che fin qui l’unico a non aver avuto spazio è proprio lui – spiega il procuratore a ‘Fantagazzetta’ – Capisco che in club come il Milan ci sia tanta concorrenza, però non penso che non si meriti di giocare neppure qualche spezzone di gara. A meno che non si alleni male…Cosa che escludo totalmente conoscendo comportamenti e qualità del ragazzo da quando aveva ben 13 anni…“.

Josè è venuto qui perché è stato voluto fortemente, ma soprattutto perché gli erano state prospettate idee tecniche importanti su di lui. Andava in poche parole al Milan per giocarsela. Al momento le cose stanno andando diversamente e non riusciamo a capirne il vero motivo“, attacca Zampacorta.

L’agente di Mauri esclude poi l’idea del prestito a gennaio, si è parlato di Atalanta e soprattutto Bolognadel ‘mentore’ Donadoni: “Il Milan non ci ha comunicato nulla a riguardo. L’intenzione di Josè è quella di potersi ritagliare dei piccoli spazi per cercare di dimostrare che può far parte benissimo di questo gruppo. Chi ti manda in prestito ritiene che contrariamente a quanto pensato a luglio non ti ritiene da Milan.  E quindi non sarebbe un bell’attestato di stima nei confronti del ragazzo“.

“Ci incontreremo a dicembre e faremo il punto della situazione. La nostra intenzione è quella di rimanere qui, se poi la società decidesse diversamente allora ci guarderemo attorno. Ma ripeto l’ipotesi prestito non è una soluzione che ci piace – conclude il procuratore – Josè si allena con determinazione fin dal primo giorno in cui è arrivato, facendosi trovare pronto nel momento in cui l’allenatore lo chiami in causa. Ha un carattere forte e non molla nulla“.

goal.com

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy