IDENTIKIT – La storia del predestinato Locatelli: tutto iniziò con uno “scippo”…

IDENTIKIT – La storia del predestinato Locatelli: tutto iniziò con uno “scippo”…

IDENTIKIT – La storia del predestinato Locatelli: tutto iniziò con uno “scippo”…

locatelli

Una storia da vero predestinato, quella di Manuel Locatelli. Tutti parlano un gran bene del giovanissimo rossonero: il suo nome circola da anni tra gli esperti del settore, e questo la dice lunga. Il centrocampista classe ’98  ha indubbiamente tutte le carte in regola per far bene nel calcio che conta. Oggi Manuel ha messo il primo mattoncino della sua carriera “da grande”: con la partenza di Nocerino, infatti, è stato ufficialmente promosso in prima squadra. Ma il Milan quando si è accorto di lui? Grazie a quanto svelato in passato da Gianluca Di Marzio, andiamo a scoprire qualcosa in più sui primi passi calcistici mossi da Locatelli. Compreso qualche retroscena…
Cresciuto a Pescate, in provincia di Lecco, a scoprirlo è l’Atalanta, quando il giocatore ha soltanto nove anni. Cresce dunque nel prestigioso settore giovanile nerazzurro: di lì a poco il Milan s’interesserà a lui.
L’estate del 2009 segna la svolta. Tutto nasce da un “dispetto” fatto dai bergamaschi alla società rossonera: l’Atalanta infatti “ruba” il milanista Alborghetti, anche lui classe ’98, sfruttando il fattore cartellino annuale con cui vengono tesserati i ragazzi sotto i quattordici anni. Ecco dunque che arriva la risposta del Milan, che come contromossa “scippa” Locatelli.
Un’operazione che si rivela assolutamente vincente.
Il giovanissimo talento, nel vivaio rossonero, sboccia. La sua visione di gioco sorprende tutti, così come la sua duttilità, che gli permette di giocare sia come regista che come trequartista. Conquista anche la Nazionale, dove inizia il suo percorso tra le varie categorie Under.
Insomma, i trascorsi calcistici di Locatelli e le sue indiscusse qualità ne fanno un prospetto a dir poco interessante. Non manca chi lo definisce “il capitano del futuro”, Andiamoci piano, ma con assoluta fiducia. Forza Manuel, da te ci aspettiamo grandi cose…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy