Da campioni a bidoni: decine di milioni di minusvalenza

Da campioni a bidoni: decine di milioni di minusvalenza

Quando il rendimento non è all’altezza della presentazione il valore di mercato cala

BONUCCI

Bonucci Pirlo

PRESENTAZIONE

Lo sgarbo alla Juve, l’arrivo a Casa Milan e l’accoglienza della folla è qualcosa che nessuno dimenticherà mai. La presentazione di Leonardo Bonucci è stata quella tipica del grande campione, e il profilo dell’ex bianconero in effetti sembrava proprio quello. Non sono mancate le dichiarazioni forti, forse addirittura spavalde in alcuni passaggi, ma l’entusiasmo dei tifosi è schizzato verso le stelle.

RENDIMENTO

Un trentenne difensore centrale di 30 anni compiuti, pagato 42 milioni di euro, dovrebbe essere, o almeno somigliare ad uno dei migliori del mondo. Inserito nel perfetto meccanismo della BBC della Juventus probabilmente lo è stato, ma da vero leader della difesa non sta facendo la stessa figura. Il Milan gli ha affidato la fascia da capitano e la guida di un reparto che non sta affatto funzionando, facendo discutere sulla scelta, ma soprattutto facendo scendere, già dopo sei mesi, la quotazione di mercato del giocatore. La media voto, che si aggira intorno al 5,5, non è certo quella del campione, ed in caso di cessione, potrebbe essere difficile trovare un altro club pronto a spendere 40 milioni per il cartellino di Bonucci. >>>VAI AL PROSSIMO

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy