CASO IBRA – Il PSG fissa il prezzo. E Galliani…

CASO IBRA – Il PSG fissa il prezzo. E Galliani…

PARIGI – Sabato iniziato con il botto in casa Milan: dopo l’affondo nella notte del Monaco per El Shaarawy, si ritorna pesantemente a parlare di Ibra, con il PSG che fissa il prezzo. Sul listino prezzi, infatti, alla voce Zlatan ora si legge 5,5 milioni, per il cartellino ovviamente, mentre…

di Redazione Il Milanista

PARIGI – Sabato iniziato con il botto in casa Milan: dopo l’affondo nella notte del Monaco per El Shaarawy, si ritorna pesantemente a parlare di Ibra, con il PSG che fissa il prezzo. Sul listino prezzi, infatti, alla voce Zlatan ora si legge 5,5 milioni, per il cartellino ovviamente, mentre il giocatore continua a chiedere uno stipendio altissimo, che ora ammonta a circa 12 milioni annui.

PATTO – Mentre il PSG continua ad alzare le barricate per tenere alto il prezzo dello svedese, Galliani lavora nell’ombra e sembra sia arrivato con il procuratore del giocatore, Mino Raiola, ad un accordo di massima sulla parola. Si è parlato infatti di spalmare l’oneroso ingaggio del giocatore in più anni, abbassandolo così a 6 milioni più bonus.

PROBLEMI – Non è però tutto rose e fiori all’ombra della Torre Eiffel. Infatti le difficoltà per trovare un sostituto di Ibra sono evidenti, e il sogno Cristiano Ronaldo, nonostante la montagna di petroldollari a disposizione dello sceicco Mansour, potrebbe restare tale. Florentino Perez però è volato a Doha per parlare della doppia trattativa e chissà se in questo pazzo mercato assisteremo al più incredibile degli scambi di sempre.

Il Milanista

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy