BACCA DAY – Il giocatore è atterrato: le prime parole

BACCA DAY – Il giocatore è atterrato: le prime parole

Carlo Bacca è a Milano. E’ atterrato alle 14.11 il neo acquisto rossonero che si è goduto il bagno di folla dei tifosi che ripongono parecchia fiducia nei suoi confronti. Bisogna rialzare la testa dopo l’ultima deludente annata che va riscattata a tutti i costi. E’ arrivato con un volo…

Carlo Bacca è a Milano. E’ atterrato alle 14.11 il neo acquisto rossonero che si è goduto il bagno di folla dei tifosi che ripongono parecchia fiducia nei suoi confronti. Bisogna rialzare la testa dopo l’ultima deludente annata che va riscattata a tutti i costi. E’ arrivato con un volo proveniente da Madrid atterrato con qualche minuto di anticipo rispetto al previsto. Nel pomeriggio il giocatore sarà a Milanello per sostenere i primi test atletici. Si aggregherà, poi, al gruppo sotto la guida del tecnico Sinisa Mihajlovic. 

 

Ecco le prime parole rilasciate ai microfoni di SpazioMilan: “Sono contento di essere qui e di giocare con calciatori di altissimo livello. Ibra? L’importante è fare il bene del Milan, lui è un giocatore top che potrebbe portare molto qui. Spero di fare tanti gol e portare il Milan in alto, in Champions, dare il cento per cento per questa maglia in allenamento come in partita. Perché il Milan? Perchè è un progetto molto grande e molto ambizioso, è il più grande d’Italia e quando mi si è presentata l’opportunità non ho avuto esitazioni. Ho scelto il numero 70 perché è un numero che ho portato in Colombia e in Belgio, purtroppo in Spagna non ho potuto indossarlo, mentre ora qui si è ripresentata l’occasione. Ho parlato con Zapata durante la Copa America e mi ha raccontato tutto del Milan“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy