Avv. La Scala: “Berlusconi ha un’incontinenza verbale. Dovrebbe fermarsi, è in contraddizione con sé stesso”

Avv. La Scala: “Berlusconi ha un’incontinenza verbale. Dovrebbe fermarsi, è in contraddizione con sé stesso”

Le parole del vice-presidente dei piccoli azionisti

MILANO – Intervenuto ai microfoni di Sportitalia, l’avv. La Scala, vice-presidente dell’associazione dei piccoli azionisti del Milan, ha commentato così le ultime vicende che riguardano la cessione del club. “Da Berlusconi rimango sempre sconcertato. Ha un’incontinenza verbale che dovrebbe fermarsi. Berlusconi che prospetta una mancanza del closing, vuol dire che ritiene che ci siano stati degli errori professionali dei suoi collaboratori, che hanno profili di alto lineaggio. Che tenga il Milan, dopo che dice da anni, che non ha più la forza di investire nel Milan, è un’altra contraddizione. Berlusconi racconta di aver cercato di immaginare un azionariato popolare probabilmente lo ha sognato. Il presidente vive una condizione di eccitazione incontinente, che lo portano a dire cose lontane dalla realtà. Non c’è una sola frase sensata di quello che Berlusconi ha detto nelle ultime serate. Berlusconi sta attaccando gli spazi comunicativi”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy