LE VOCI – Nesta: “Sto benissimo a Miami, vorrei restare qui a lungo”

LE VOCI – Nesta: “Sto benissimo a Miami, vorrei restare qui a lungo”

Una nuova esperienza da allenatore, Alessandro Nesta è diventato da poco il nuovo tecnico del Miami FC ed è entusiasta di questa avventura

Miami

MILANO – Una nuova esperienza da allenatore, Alessandro Nesta è diventato da poco il nuovo tecnico del Miami FC ed è entusiasta di questa avventura. Ai microfoni di Goal.com, lo stesso Nesta ha parlato del progetto Miami e del suo possibile ritorno in Europa, che l’ex difensore del Milan vuole posticipare visto come si trova bene in Florida. Il progetto Miami FC lo affascina e lo sta conquistando, con tanti talenti scovati dal nulla ed esperienze nuove, difficili da vedere in Europa. Queste le parole del tecnico del Miami FC: “Ogni giorno che passa questo progetto Miami mi piace sempre di più, imparo qualcosa di nuovo del mestiere e mi sento più preparato e sereno come allenatore. Il nostro obiettivo di costruire un gruppo in grado di giocare e ragionare da squadra non è così semplice, anche perché non è come in Europa che bene o male ci conosciamo tutti. Siamo in ballo da maggio 2015 per vedere e rivedere i giocatori, per lo più sconosciuti, per costruire un gruppo adatto a quello che abbiamo pensato per il nostro calcio. Abbiamo visto di tutto, ma abbiamo anche trovato qualche buon talento che resterà con noi in ritiro. Sono preparato e ogni giorno più sereno, faremo una grande stagione. Mi ispirerò a tutti i grandi tecnici che ho avuto in carriera come Ancelotti, Eriksson e Lippi, ma non li copierò. Spero di riuscire a prendere il meglio da loro e trasmetterlo nella mia filosofia di calcio. Voglio creare con l’aiuto di Pederzoli un gruppo che legga le azioni prima e che abbia una propria identità, che pensi di più e non si limiti all’aspetto fisico come tutti gli altri. La mia idea è un 4-4-2 o un 4-2-3-1, ma dipende da chi riusciremo a prendere sul nostro mercato di riferimento che è quello americano e del Sud America, anche perché al contrario dell’Europa loro sono fermi come noi. Futuro? Quella che sarà la mia carriera lo decideranno i risultati. Sinceramente al momento non ho tutta questa voglia di tornare in Italia o in Europa, non ci penso. Amo gli Stati Uniti e Miami e vorrei restare qui a lungo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy